Il ciambellone alle pesche e ricotta: la delizia per tutti

ciambellone pesche e ricotta

Il ciambellone alle pesche e ricotta: la delizia per tutti.

Una nuvola al sapore di pesca e ricotta. Il ciambellone che ti presentiamo qui di seguito è un dolce soffice, profumato, irresistibile, ottimo sia per risolvere la colazione che la merenda di tutta la famiglia. Pesche e ricotta ne fanno una freschissima variante, azzeccatissima per la stagione estiva.

Non è nemmeno troppo difficile da preparare e si mantiene deliziosamente umido e fragrante anche per qualche giorno.

Se i tuoi bambini sono stufi delle merendine da supermercato, questo è il dolce che fa per te.

Il ciambellone alle pesche e ricotta: la delizia per tutti

Gli ingredienti

Gli ingredienti necessari sono: 200 grammi di farina doppio zero; 200 grammi di ricotta; 200 grammi di zucchero; tre pesche; tre uova; 80 millilitri di olio di semi; una bustina di lievito vanigliato; una bustina di vanillina; zucchero a velo quanto basta.

La preparazione

In una ciotola metti le uova e lo zucchero e lavori con un frullatore elettrico fino a che non ottieni un composto chiaro e spumoso. Poi aggiungi la ricotta e l’olio di semi, sempre lavorando con la frusta elettrica. Il passo successivo è aggiungere un poco alla volta la farina (setacciata), il lievito vanigliato e la vanillina. Non si devono formare dei grumi.

Quando l’impasto è liscio al punto giusto, va aggiunta una pesca sminuzzata a dadini, lavorando con movimenti avvolgenti e dal basso verso l’alto.

Questo impasto va poi versato in uno stampo da ciambellone di circa 25 centimetri di diametro, unto e infarinato. A guarnizione sulla superficie vanno disposte le due pesche rimanenti tagliate a fettine.

Il ciambellone adesso deve andare in forno preriscaldato a 175 gradi per un tre quarti d’ora. Per verificare la cottura si può fare la classica prova stecchino.

LEGGI ANCHE:  Biancomangiare: un dolce alle mandorle che vi piacerà un sacco

Una volta cotto, si sforna e si lascia freddare a temperatura ambiente per almeno un’ora, dopodiché si guarnisce con dello zucchero a velo.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...