Il contorno eccezionale: i finferli con le patate

patate e finferli

Il contorno eccezionale: i finferli con le patate.

Finferli: la ricetta che ti presentiamo oggi ha come protagonisti questi meravigliosi funghetti. L’abbinamento è con le patate e i due, patate e funghi, funzionano da perfetti comprimari per un contorno strepitoso o anche per un secondo piatto delicato e assai intrigante.

Conosciuti anche come gallinacci o cantarelli, i finferli hanno dalla loro un buonissimo sapore che si impone pressoché da solo, quasi senza bisogno di preparazioni troppo elaborate o cervellotiche.

L’unico ostacolo, ma si può superare abbastanza facilmente, è che questi funghi, se non li trovate già puliti e confezionati, richiedono un certo lavoro di pulizia. Soprattutto complicato è liberarli come si deve da terriccio e foglioline. Intendiamoci, niente di insuperabile, è solo che ci vuole un po’ di tempo e di pazienza.

Un’avvertenza di carattere generale. I finferli, come tutti i funghi del resto, non vanno messi ammollo. Meglio pulirli con dei pennellini morbidi o al massimo con un panno inumidito.

Una volta che sono puliti, poi, li possiamo tagliare in due o quattro parti (almeno quelli più grossi), facendo in modo che siano tutti più o meno uniformi.

Con le erbette giuste, sono dei funghetti che danno grandissime soddisfazioni.

Il contorno eccezionale: i finferli con le patate

Gli ingredienti

Per quattro persone gli ingredienti necessari sono questi: 400 grammi di finferli; mezzo chilo di patate novelle; due cipolle; 50 grammi di burro; quanto basta di timo, maggiorana e alloro; quanto basta di olio extravergine di oliva; sale e pepe quanto basta; q.b. di rosmarino e peperoncino.

La preparazione

Uno. Si puliscono i finferli eliminando le parti più dure e gli eventuali resti di terriccio. Poi si lavano le patate, si pelano e si scottano per qualche minuto in abbondante acqua salata.

LEGGI ANCHE:  Torta sublime: una volta assaggiata non potrai più dimenticarla!

Due. Ora si prendono le due cipolle e si fanno a fettine sottili, poi si mettono a soffriggere in padella con olio e burro fino a che non prendono colore.

Tre. Quando le cipolle imbiondiscono, si aggiungono i finferli e le patate, tagliate a spicchi o come più vi piacciono; poi si abbassa il fuoco, si copre la pentola e si fa andare per una ventina di minuti.

Quattro. A metà cottura si aggiusta di sale e si uniscono le spezie (rosmarino, timo, maggiorana, peperoncino) facendo proseguire la cottura per altri dieci minuti, fino a che il tutto non si ammorbidisce e non prende una sontuosa e invitante doratura.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...