Il secondo semplice ma memorabile: il coniglio all’ischitana

Il secondo semplice ma memorabile: il coniglio all’ischitana

Ischia è un’isola del golfo di Napoli che tutti amiamo e ammiriamo. Moltissimi l’hanno conosciuta per via delle sue attrattive turistiche, che la rendono meta affollata del turismo sia interno che internazionale.

Ma Ischia non è solo paesaggio, clima meraviglioso e gente ospitale. No, è anche buona cucina e il coniglio all’ischitana che stiamo per presentarti qui di seguito è un piatto che si può considerare a giusto titolo tra i portabandiera della gastronomia dell’isola.

Si tratta di un secondo di carne bianca abbastanza semplice da preparare e in cui il sapore delicato del coniglio viene davvero valorizzato al meglio dai pomodorini e dal basilico.

Ma vediamo la ricetta.

Il secondo semplice ma memorabile: il coniglio all’ischitana

Gli ingredienti

Gli ingredienti che servono sono (per 4 persone): un chilo di carne di coniglio; 300 grammi di pomodorini; uno spicchio d’aglio; quanto basta di olio extravergine d’oliva, vino bianco, sale, pepe e basilico.

La preparazione

Per prima cosa occorre levare la pelle al coniglio e anche eventualmente le parti grasse. Il passo seguente è lavare i pomodorini sotto l’acqua corrente e tagliarli a metà, o anche a tocchetti più piccoli, dipende dal gusto di ciascuno.

Fatte queste operazioni, ci si trasferisce sui fornelli. Si prende una casseruola, ci si versa un filo d’olio extravergine e ci si mette uno spicchio d’aglio a rosolare.

Quando l’aglio ha preso una bella doratura, è il momento di calare in pentola il coniglio e di farlo andare fino a che anch’esso non prende un bel colore dorato. Occorrerà girare il coniglio più volte per fargli prendere colore in maniera uniforme. Poi si sfuma con un po’ di vino bianco.

LEGGI ANCHE:  Chips di zucca al forno: dietetiche, una tira l'altra, più buone delle patatine

Dopodiché è il momento di aggiungere il pomodoro e di aggiustare di sale e pepe al gusto. Quindi si fa andare avanti la cottura, si aggiungono delle foglie di basilico e in caso anche delle olive verdi (opzionale), che potrete adoperare intere oppure a tocchettini.

Amalgama bene tutto quanto e gira ogni tanto, dopodiché fai cuocere a pentola coperta per una ventina di minuti.

Da servire ben caldo e innaffiato da un filo un filo d’olio extravergine a crudo.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...