Ecco come le 15 domande che ti sei sempre posto finalmente trovano una risposta.

Ci sono alcune circostanze che si ripetono quotidianamente nelle giornate di ogni persona, eppure le accettiamo così come sono, senza chiederci né tentare di capire per quali motivi avvengono. Ecco le risposte alle domande che forse non ti sei mai chiesto, ma che dopotutto ti interessano!

Perché ci si scrocchia le dita?

Alcuni lo fanno abitualmente, altri solo in poche occasioni. In ogni caso, a tutti sarà capitato almeno una volta di “scrocchiarsi le dita”, ma perché lo facciamo? Più che una questione fisiologica si tratta in realtà di un’abitudine culturale. Chi compie questo gesto vuole infatti comunicare agli altri che sta per iniziare un’attività impegnativa. Questo gesto è di solito eseguito in modo spontaneo, tuttavia con il tempo può essere causa di problemi alle articolazioni.

Come si chiama “quella cosa” che separa la spesa dei clienti?

Quante volte ci sarà capitato di attendere il nostro turno alla cassa e, essendo i prossimi, di poter cominciare a posare i nostri prodotti sul rullo mentre è ancora occupato da quelli del cliente che ci precede? Cosa fare in questa occasione? Ovviamente chiedere “quella cosa che separa i clienti”! In realtà non ha un nome preciso – in Italia viene solitamente chiamato “divisore” o “separatore” ma in altri paesi viene simpaticamente definito “Toblerone” per via della sua forma.

Perché le tende della doccia si attaccano alla pelle?

È decisamente un effetto fastidioso che ad alcuni crea anche un po’ di disgusto, fatto sta che è impossibile non ritrovarsi con le tende della doccia appicciate al nostro corpo. Ciò avviene “grazie” allo stesso principio che permette agli aerei di volare: l’effetto Bernoulli. Quando la nostra pelle è bagnata, i liquidi in movimento su di essa esercitano una lieve pressione sull’aria che circonda la tenda, dunque quest’ultima si sentirà attratta dai detti liquidi.

Perché gli alcolici fanno venire voglia di cibi grassi?

Bere alcolici stimola la produzione di Galanina, un neuro-trasmettitore che invia segnali al nostro stomaco. Un buon motivo per evitare l’assunzione di bevande alcoliche nei momenti “critici” della giornata, ad esempio prima dei pasti (l’aperitivo può essere anche analcolico!) e dopo-cena per evitare spuntini notturni.

Perché le vene appaiono del colore blu se il sangue è rosso?

In realtà le vene non sono blu, anche se è proprio questo il colore percepito dall’occhio umano. Ciò dipende da diversi fattori, tra cui la distanza tra la superficie della pelle e il sangue, ma anche dal modo in cui la luce si riflette sui vasi sanguigni.

LEGGI ANCHE:  Pane senza lievito ma con bicarbonato

Perché le banane sono storte?

È una domanda che spesso viene posta dai bambini e alla quale ovviamente non sappiamo dare una risposta. I frutti crescono in realtà ben eretti ma, essendo attratti dalla luce del sole, il loro corpo tende a spostarsi proprio verso i suoi raggi. Assumono così la forma comunemente nota.

Perché abbiamo le sopracciglia?

In realtà non è una domanda che ci poniamo solitamente, dato che le sopracciglia rientrano nella normalità. No, non abbiamo le sopracciglia affinché possiamo modellarle a seconda dei nostri gusti estetici: come tutte le altre formazioni di peli, anche queste servono a proteggere alcune delicate parti del corpo. Grazie alle sopracciglia il percorso del sudore viene momentaneamente bloccato, così che nel frattempo possiamo correre ai ripari con altri mezzi.

Perché non ci accorgiamo di avere l’alito cattivo?
Avere l’alito cattivo può influire negativamente sulla nostra quotidianità, tuttavia ad avvertirlo sono solo gli altri. Ciò avviene perché la bocca e il naso fanno parte dello stesso apparato, perché avviene un adattamento automatico dell’olfatto verso gli odori emessi dalla bocca. Per capire meglio, non è diverso dal cattivo odore degli ambienti: difficilmente avvertiremo gli aromi della nostra casa, mentre avvertiremo subito quelli delle case altrui.

Perché con la vecchiaia cadono i capelli ma aumentano i peli?

Avete presenti i vecchietti che, pur rimanendo con appena qualche capello in testa, cominciano a mostrare peli che spuntano dalle orecchie, dal naso e così via? Il responsabile di questa paradossale situazione è il testosterone, che stimola la crescita dei peli sul corpo ma, al contrario, blocca quella dei capelli.

Perché le dita diventano “rugose” in acqua?

Lo avvertiamo quando siamo al mare, nella vasca da bagno ma anche quando siamo costretti ad un “ammollo” forzato per le pulizie domestiche o per lavori in cucina. Il motivo dietro questo cambiamento è sorprendentemente meraviglioso: l’acqua rende qualsiasi superficie scivolosa, per cui il nostro corpo si adatta per assicurare una presa migliore.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...