Le 9 navi fantasma più misteriose del mondo …

La nave è uno dei mezzi di trasporto più sicuri al mondo e senza dubbio tra i più affascinanti. Un’esperienza simile sarebbe apprezzata da chiunque: mentre si è in viaggio è possibile osservare una moltitudine di specie marine… e non solo, perché percorrere grandi distanze consente inoltre di scoprire le cosiddette navi fantasma. Vediamo quali sono le più famose.

navi fantasma

T.T. Zion

Non è trascorso molto tempo dal verificarsi di uno dei casi più misteriosi della storia marittima, sul quale i media di tutto il mondo hanno parlato e cercato di capire. Nell’estate del 2012 qualcosa di molto strano accadde su una spiaggia della Florida: una nave disabitata fece la sua apparizione. Molte persone, incuriosite e impaurite dall’eventualità di una tragedia, vi entrarono scoprendo così che motore e luci erano ancora in funzione. Nessuno era presente a bordo. Il proprietario della nave risulta tuttora disperso.

SS Ourang Medan

Negli anni ’40 un episodio alquanto inquietante gelò il sangue degli abitanti del sud-est asiatico. La SS Ourang Medan era una nave imponente che aveva appena lasciato i cantieri navali, tuttavia naufragò nei pressi dell’Indonesia nel 1947. Gli esperti ipotizzarono uno scontro o la deviazione del percorso previsto, poi riuscirono a captare un segnale radio proveniente dall’imbarcazione: «Sono tutti morti, equipaggio e passeggeri.»

SV Lunatic

L’Australia è un paese con una grande tradizione e passione per la navigazione marittima, soprattutto per motivi “tecnici”, dal momento che si tratta di un’enorme isola. Molte persone che vivono sulla costa dispongono di patente e piccole imbarcazioni, che solitamente usano durante il fine settimana per andare a largo. Nel 2007, Jure Sterk decise di salire sulla propria barca per soddisfare una delle sue più grandi passioni, la pesca. La barca comparve 30 giorni più tardi, senza nessuno a bordo.

Caleuche

Se si menziona il nome di questa nave leggendaria, agli abitanti del Cile viene la pelle d’oca. Molti credono che questa storia sia reale, tuttavia ad oggi non esistono prove certe a sostenerne la veridicità. Si dice che il Caleuche appaia ogni notte, a mezzanotte, nei pressi dell’isola di Chiloé, con a bordo una vasta schiera di viaggiatori. Chi sono questi? Tutte le persone annegate in quella zona.

Tai Ching 21

Il 2008 è stato un anno particolare per il mondo marittimo, dal momento che molte imbarcazioni sparirono in quel periodo senza lasciare traccia. A Taiwan una nave uscì dal porto per intraprendere il trasporto di spezie, tuttavia non arrivò mai a destinazione. Dopo una lunga inchiesta e indagini approfondite, infine gli inquirenti riuscirono a trovare il Tal Ching: si trovava nel mezzo dell’Oceano Indiano, con evidenti segni lasciati da un enorme incendio.

LEGGI ANCHE:  Un benzinaio onesto racconta come vengono truffati i clienti e come potersi difendere

Kaz 11

Nel giugno 2007 un gruppo di pescatori si trovava in mare quando improvvisamente il suo equipaggio avvistò una piccola barca proprio di fronte alla loro. Le condizioni climatiche erano sfavorevoli, quindi i pescatori decisero di dare un’occhiata per verificare che tutto fosse a posto su quella barca. In un certo senso lo era, perché a bordo vi erano solo un computer incendiato ed una tavola apparecchiata.

Jenny
L’Antartide è da sempre fonte di inquietanti misteri per gli esploratori. Nel XIX secolo, nel 1860, una nave da pesca transitava per il contenete gelato quando il suo equipaggio si accorse che qualcosa di enorme cominciava a farsi strada tra gli enormi iceberg. Si trattava di una nave, Jenny, scomparsa cinque anni prima.

Lady Lovibond

L’amore non è così semplice da gestire, soprattutto quando due persone hanno opinioni diverse rispetto a determinati argomenti. La situazione si complica se queste due persone sono responsabili di un equipaggio di oltre venti membri. Il capitano della nave e sua moglie, primo ufficiale della stessa, ebbero un’accesa discussione su questioni private e, in un impeto di rabbia, l’uomo decise di schiantarsi contro scogliere. In quell’incidente morirono tutti.

Rouse Simmons

Fin dagli inizi della navigazione marittima si sono verificati molti incidenti anche gravi sulle acque dei mari e degli oceani. Il Natale è uno dei periodi più felici dell’anno. Un’imbarcazione chiamata Rouse Simmons si dirigeva verso Chicago carica di abeti per rendere felici centinaia di famiglie. Una tormenta marina tuttavia distrusse completamente la nave e tutto l’equipaggio perse la vita.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...