Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Ombretti liquidi: il nuovo mood per un make up veloce o elaborato!

Pubblicità

Conoscete gli ombretti liquidi? Attenzione a non confonderli con quelli in crema! La differenza principale risiede nella texture. Il primo è molto fluido, il secondo è simile ad una mousse. Il plus principale risiede nella velocità dell’applicazione. Vi basta prelevare un po’ di prodotto, sfumarlo bene, aggiungere un filo di mascara e di rossetto e sarete perfette! Se desiderate, invece, indossare un trucco un po’ più ricercato, optate per un marrone caldo e non troppo scuro da stendere su tutta la palpebra. Con un colore più chiaro e shimmer, create poi un punto luce nell’angolo interno. In commercio, potete trovarne, da quelli opachi  ai metallizzati, shimmer, glitterati e persino foil, effetto metallo fuso. Si prestano quindi a realizzare tantissimi look diversi, liberate la vostra creatività! Bisogna, però, saperli utilizzare al meglio perché possano mantenere tutte le promesse intrinseche. Curiose di sapere come fare? Iniziamo!

Ombretti liquidi

Ombretti liquidi: come applicarli per farli durare a lungo.

Pubblicità

Con gli ombretti liquidi, il rischio è quello di creare troppo spessore, appesantendo la palpebra con antiestetiche grinze sull’occhio. Iniziate per gradi: applicatene prima una piccola quantità, sfumatela bene per definire i bordi e la forma del make up. Se siete alle prime armi, utilizzate le dita: il cosmetico si scalderà leggermente ed sarà più facile da lavorare. Procedete poi applicando poco prodotto alla volta, ad intensificare il colore per saturarlo maggiormente. Dovete eseguire sempre movimenti rapidi, perché questi eyeshadow si asciugano davvero in fretta, dovete evitare che si secchino!

 

I pennelli giusti!

Una volta che vi sarete impratichite, per risultati più precisi e definiti, potete stendere gli ombretti liquidi con i pennelli. Attenzione, però, a scegliere quelli adatti! Per applicarli in maniera piena e brillante sulla palpebra mobile sceglieteli piatti, dalle setole sintetiche: il pelo naturale assorbe, infatti, troppo il prodotto. Se desiderate un risultato più diffuso e sfumato, servitevi un pennello da sfumatura abbastanza ampio e proporzionato con la vostra palpebra. Sui bordi, invece, meglio utilizzarne uno dalle dimensioni più ridotte, in modo da avere maggior controllo.


Potrebbe interessarti anche...