Pan di zenzero, ma leggero: la gingerbread cake senza burro per le feste!

Avete mai sentito parlare del pan di zenzero? Certo che sì!

La ricetta classica del dolce di Natale per eccellenza prevede la preparazione di una torta a base di zucchero e burro. Stavolta, però, sarete alle prese con una variante light senza burro, che sostituirete con l’olio.

Così facendo, potrete ottenere un impasto altrettanto efficace. L’ideale è consumare la gingerbread cake per la colazione, vicino ad un bicchiere di latte o una spremuta, oppure per assaporarla insieme ad una cioccolata calda, ad una tazza di tè.

Curiose di sapere come si prepara? Iniziamo!

Pan di zenzero

Pan di zenzero ma light: ingredienti e preparazione

Per preparare questa ricetta, procuratevi:

  • farina 00, 280 g
  • miele, 40 g
  • zucchero integrale, 160 g
  • olio di semi, 80 ml
  • uova, 1
  • latte, 250 ml
  • cannella, 1 cucchiaino
  • lievito per dolci, 1 bustina
  • zenzero, ½ cucchiaino
  • chiodi di garofano, ¼ cucchiaino
  • anice stellato, ¼ cucchiaino
  • noce moscata, ¼ cucchiaino
  • sale, 1 pizzico
  • zucchero a velo, q.b.

Preriscaldate il forno a 175°; prendete uno stampo a ciambella con un diametro di 24 cm, imburratelo e infarinatelo. Se preferite, potete foderarlo con la carta apposita; bagnatela e strizzatela per bene per farla aderire perfettamente al fondo e ai bordi.

Lavorate innanzitutto il miele, lo zucchero e le uova. Unite, poi, l’olio e mettete dentro una ciotola il miele, lo zucchero e le uova. Lavorate tutto insieme con delle fruste elettriche fino ad ottenere un composto spumoso e gonfio.

Aggiungete l’olio a filo mentre continuate a mescolare. Incorporate anche il latte e la farina setacciata insieme al lievito. Unite anche le spezie e aggiungete un pizzico di sale.

Versate l’impasto dentro lo stampo e infornate per 50 minuti. Fate la prova stecchino, se asciutto estraete la torta, altrimenti continuate la cottura per altri 5 minuti nel ripiano più basso del forno.

LEGGI ANCHE:  Pain d’épice: il plumcake pan di zenzero che profuma di Natale

Trascorso il tempo necessario, sfornate e lasciate raffreddare. Trasferitela, poi, su un piatto da portata, spolverizzatela con lo zucchero a velo o con la glassa reale (qui la ricetta) e servite!

Queste idee valgono oro… Altro che lattine!