Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Panni mangia-polvere fai da te: efficacissimi e semplici da realizzare

Pubblicità

Come fare panni mangia-polvere fai da te.

Chiunque abbia mai pulito casa sa che la polvere è il “nemico” principale. Si annida dappertutto e ritorna con assiduità inesorabile.

Pubblicità

Rimuoverla dalle superfici è importante, soprattutto se in casa ci sono persone che soffrono di allergie, oltre che naturalmente per una questione di igiene e pulizia. In questo compito come sappiamo ci danno una grossa mano i panni mangia-polvere, che sono molto efficaci nello sbarazzarci della povere grazie al loro effetto elettrostatico.

Il problema è che i panni acchiappa-polvere che trovi al supermercato di solito sono monouso, il che significa che li gettiamo nella “mondezza” dopo appena un paio di utilizzi.

Come tutta la roba che gettiamo via, anche i panni mangia-polvere hanno un impatto sull’ambiente da non sottovalutare. E comunque, per quanto costino poco, rappresentano pur sempre una spesa.

Perché dunque non “fabbricarci” dei panni acchiappa-polvere con quello che abbiamo in casa? Se non altro sarà divertente e avremo imparato a fare qualcosa di nuovo, magari coinvolgendo i nostri bambini.

Come fare panni mangia-polvere fai da te

Coi collant

Pubblicità

Quando un collant si sfila o si rompe, di solito lo buttiamo via, ma talvolta è possibile recuperarlo a nuova vita. S’è detto che i panni mangia-polvere funzionano grazie al principio della carica elettrostatica, che attira le particelle di polvere. Ebbene anche i collant, per il materiale di cui sono fatti, generano una carica elettrostatica e quindi anch’essi possono fungere da panni mangia-polvere.

Coi vecchi calzini o con gli asciugamani di spugna

I calzini, come pure gli asciugamani, spesso sono fatti con delle fibre morbide e lunghe che danno modo di attirare la polvere senza grandi sforzi. Tra l’altro se li usiamo a questo scopo, li possiamo adoperare più e più volte, non come i panni mangia-polvere che si comprano in negozio.

Se si tratta di calzini di spugna, basta tagliare via un pezzo di tessuto dal tallone e poi, grazie alla elasticità del tessuto, possiamo infilare il calzino in una scopa e usarlo per raccogliere la polvere.

Quanto agli asciugamani, li tagli sulla base delle dimensioni della scopa. Ci puoi anche praticare delle asole in cui infilare dei bottoni per farli aderire bene alla scopa.

Con delle vecchie lenzuola e aceto

Questo è davvero un trucco della nonna. Ti servono: 300 millilitri di aceto di mele (o anche di vino bianco); 300 millilitri di acqua calda; due cucchiaini di olio di oliva; il succo e la scorza di un limone.

Prendi un barattolo a chiusura ermetica e ci infili prima le bucce di limone e poi gli “ingredienti” liquidi. Nel frattempo avrai tagliato il lenzuolo a pezzi: lo infili nel barattolo, poi questo lo chiudi e lo rovesci, di modo che il tessuto assorba tutto. Fatto questo, strizzi i pezzi di lenzuolo e poi li metti ad asciugare al sole, dopodiché li puoi adoperare per pulire.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...