Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Pavimentazioni da esterno autobloccanti: la soluzione elegante e funzionale

pavimenti autobloccanti
Pubblicità

Pavimentazioni da esterno autobloccanti: la soluzione elegante e funzionale.

Adesso siamo in piena estate, ma magari per l’autunno puoi fare un pensiero sul rinnovo delle tue pavimentazioni esterne, quelle del giardino per esempio. Una soluzione può essere quella dei pavimenti autobloccanti. Sono belli ed eleganti, dunque vale la pena saperne un po’ di più.

Pubblicità

Pavimentazioni da esterno autobloccanti: la soluzione elegante e funzionale

Ma innanzitutto, cosa sono le pavimentazioni autobloccanti? Si tratta di pavimentazioni da esterno che vengono realizzate con dei blocchi in calcestruzzo che vengono messi in posa a secco, cioè senza l’aiuto di leganti, ovvero senza cemento.

Possono andare bene sia per gli spazi immediatamente circostanti le case di abitazione, per esempio, come si diceva, per i giardini, ma anche per viali e parcheggi pubblici.

Se messi in opera come si deve, queste pavimentazioni si fanno apprezzare per la loro elevata resistenza alle sollecitazioni meccaniche.

Fonte: Pinterest

Pavimentazioni da esterno autobloccanti: la soluzione elegante e funzionale

Pubblicità

Proprio perché non prevede leganti, né sopra né sotto, un pavimento autobloccante si può rimuovere con grande facilità. Questo torna utile, per esempio, se si devono posare delle tubature sotto o se per esempio si devono predisporre le canalette per la fibra ottica. Eseguiti gli interventi, la pavimentazione può tornare allo stato di prima in men che non si dica.

Come è fatto un pavimento autobloccante

Un pavimento autobloccante è fatto da tanti blocchetti prefabbricati in calcestruzzo. Le dimensioni di questi elementi vanno dai 15 ai i 25 centimetri (ma se ne trovano anche di più grandi), per uno spessore tra i 6 e gli 8 millimetri.

Le forme sono le più varie: rettangolari, a listoni, in forma di piastrelle di grandi dimensioni, quadrati, ottagonali, con i lati esterni ondulati, esagonali, e così via.

Oggigiorno molte aziende producono dei masselli autobloccanti con colori fiammati che vanno dalle tonalità del grigio fino a quelle del marrone.

Molto eleganti sono i masselli autobloccanti cosiddetti anticati, che in superficie imitano un pavimento usurato e sottoposto agli elementi per molto tempo.

I costi

La posa in opera di un pavimento autobloccante costa all’incirca venti euro al metro quadro, ma dipende anche dal materiale con cui è fatto il massello. Per quelli più sottili, mono-strato, si possono spendere dai 12 ai 16 euro al metro, che diventano 18 se aumenta lo spessore.

Per quelli anticati si va più su: dai 25 ai 35 euro al metro quadro.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...