¡Que viva México! Tacos e tortillas messicani fatti in casa e senza lievito!

tacos e tortillas messicani

¡Que viva México! Tacos e tortillas messicani fatti in casa.

Le tortillas messicane (da non confondere con la tortilla de patatas spagnola) sono focaccine sottili tipiche della ricchissima cucina messicana.

Le preparano con farina di frumento o di mais. In alcune zone del Messico la tortilla è impastata con una particolare farina di mais bianca chiamata “masa harina”. Da noi può essere difficile procurarsela, al di fuori di alcuni negozi di prodotti tipici messicani.

Il che però non ci impedisce di preparare le nostre tortillas fai da te impiegando come sostitute la farina di grano o la farina di mais.

La nostra tortilla casalinga si può preparare in due versioni, bianca o gialla, a seconda della farina. Dopodiché, a partire dalla tortilla è molto semplice ottenere un taco, ovvero una tortilla ripiena e piegata a mezzaluna.

In effetti è proprio così che nasce taco originale messicano, ovvero a partire da una semplice tortilla, il che li rende piuttosto diversi dai loro lontani “cugini” Tex-Mex, che sono una versione spuria del vero taco messicano, croccanti invece che morbidi

Se però a te piace di più la versione americanizzata, ti basterà friggere le tortillas in olio bollente ed ecco che avrai la versione croccante.

Qui di seguito ti proponiamo la nostra ricetta per delle buone tortillas casalinghe (che poi, ripiene, diventano tacos).

¡Que viva México! Tacos e tortillas messicani fatti in casa

Gli ingredienti

Ti servono: 150 grammi di farina tipo zero; un cucchiaio di olio extravergine di oliva; sale q.b.; un cucchiaino di bicarbonato; acqua q.b.

La preparazione

In una ciotola unisci la farina, il sale e il bicarbonato, poi aggiungi un cucchiaio di olio extravergine e poi dell’acqua a poco a poco: lavora con le mani fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.

LEGGI ANCHE:  Pizza di zucchine allo yogurt | La cena super leggera è pronta in pochi minuti!

Fai riposare per una trentina di minuti a temperatura ambiente, poi lavora la massa di nuovo e suddividila in sei pallottole più o meno delle stesse dimensioni. A questo punto prendi il mattarello e con quello stendi ogni pallina fino a ottenere una sfoglia. Abbi cura di infarinare prima il piano di lavoro.

Per avere delle tortillas belle rotonde ti basterà prendere il coperchio di una pentola non troppo grande e ritagliare la sfoglia con un coltello seguendo il suo contorno. La pasta che eccede la puoi ri-impastare con le altre palline.

Per la cottura delle tortillas ti servirà una padella antiaderente (ma va bene anche una piastra per le piadine). La cottura non richiede olio o altri grassi: le sfoglie vanno nella padella già calda e occorre cuocerle circa due minuti per lato.

Se non vuoi che si induriscano troppo prima di servirle, mettile una sopra l’altra in un piatto e coprile con un panno umido.

Quanto ai tacos, è sufficiente stendere il ripieno che più ti va su una metà di ciascuna tortilla e poi chiudere a mezzaluna.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...