Sorbetto al mandarino senza gelatiera: un inno all’inverno!

sorbetto al mandarino senza gelatiera 3

Un sorbetto al mandarino è un inno all’inverno!

Questo agrume, infatti, caratterizza la stagione fredda profumandola in maniera delicata e regalando a noi un pieno di vitamine e sali minerali, utili a combattere i malanni passeggeri! Insomma, state per realizzare un dessert salutare e benefico, che rafforza le difese immunitarie e giova alla bellezza, grazie agli antiossidanti che contiene! E per farlo, non vi servirà neppure la gelatiera!

Se proprio desiderate fare un figurone, potete servirlo nei mandarini svuotati. Fateli congelare e li trasformerete in graziose coppette perfette per stupire gli ospiti! In questo caso, dovrete conservare la polpa, non spremerli, e passarla in un frullatore alla massima velocità per ottenere una purea ben liscia e omogenea da utilizzare al posto del succo.

Ma veniamo al dunque!

Curiose di scoprire come procedere? Iniziamo!

sorbetto al mandarino senza gelatiera 3

Sorbetto al mandarino: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta procuratevi:

  • mandarini, 10 succo e scorza
  • limone, 50 ml di succo
  • yogurt al cocco, 250 ml
  • acqua, 5 ml
  • zucchero, 160 g

Versate lo yogurt in una terrina, aggiungete l’acqua e amalgamate bene.

Spremete il limone per ottenere la quantità indicata di succo e filtratelo.

Lavate i mandarini, e grattugiate la scorza con una grattugia molto fine. Ora divideteli in due e spremeteli.

Sciogliete lo zucchero con 6 cucchiai di succo, scaldando a fuoco medio, mescolando regolarmente, quindi versate anche il succo rimanente e quello di limone.

Inserite la scorza grattugiata, lo yogurt e lavorate bene tutti gli ingredienti. Trasferiteli in un contenitore con chiusura ermetica e lasciatelo raffreddare in frigorifero per 2 ore, poi mettete in freezer. Mescolate ogni ora con una forchetta, raschiando i bordi e rompendo gli eventuali cristalli di ghiaccio che si formano. Ripetete questa operazione ogni mezz’ora per almeno 3-4 ore, fino a quando il sorbetto non si sarà completamente rappreso.

LEGGI ANCHE:  Zucchine alla Romana una tira l’altra: la ricetta della nonna

Ed eccovi servito un gelato freschissimo, aromatico e profumato!

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...