Swiffer wet fai da te ! MAI VISTO! Pannetti pronti per pavimenti

I panni Swiffer Wet sono molto comodi. Non occorre abbassarsi, strizzare, mettere le mani nell’acqua. In più sono più efficaci del classico mocio, dato che si applicano su una base con una maggiore superficie di contatto rispetto a quella del mocio.

Il marchio Swiffer fa brillare i pavimenti ma non brilla per convenienza. Bisogna considerare inoltre che i panni devono essere cambiati regolarmente, a meno che non si voglia spargere polvere e sporco per tutta la casa.

Molto più comoda sarebbe una soluzione usa e getta, da utilizzare una volta e poi via con tutto lo sporco nel sacchetto dei rifiuti. Anche in questo caso, però, saremmo costretti a spendere un po’ di soldi, se non di più.

E se avessimo la soluzione definitiva già pronta all’uso, in casa? Date un’occhiata a questo video per vedere quanto sia facile trovare un’alternativa ai grandi marchi con appena qualche euro di spesa.

Se abbiamo lo spazzolone, possiamo semplicemente servirci di un articolo molto utile in cucina: il rotolone assorbente. L’unica precauzione è quella di scegliere una carta assorbente di qualità, resistente, in modo che si rompa al primo contatto con il pavimento!

La procedura è assolutamente semplice. Occorre piegare la carta assorbente su se stessa tenendo conto delle dimensioni dello spazzolone per creare il panno.

Ovviamente non potremo lavare i pavimenti con dei fogli assorbenti asciutti, dovremo infatti spruzzarli (ma non impregnarli) con il nostro prodotto preferito, diluito preventivamente con la giusta dose di acqua.

Dopo aver spruzzato la carta, useremo un ulteriore foglio per agganciarla allo spazzolone Swiffer, proprio come i panni “ufficiali” del marchio. Dopo aver lavato i pavimenti basterà un gesto per rimuoverli e buttarli via.

LEGGI ANCHE:  Capelli in estate : i consigli per evitare di lavarli tutti i giorni!

Anche se continuiamo a preferire i prodotti originali, questo è sicuramente un’idea geniale per risolvere inconvenienti, ad esempio quando capita all’ultimo momento di accorgerci della loro mancanza.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...