Tiramisù: la ricetta originale

tiramisù: la ricetta classica

Tiramisù: la ricetta classica.

Se chiedete a un qualunque straniero il nome di un dolce italiano, nove volte su dieci quello vi risponderà “tiramisù”.

Poco ma sicuro, tra i tanti dolci della tradizione italiana il tiramisù vince a mani basse in termini di fama conquistata in giro per il mondo. Una fama più che meritata, visto che si tratta di un dolce buonissimo e anche relativamente semplice da preparare.

Come accade coi piatti di grande successo (basti pensare alla pizza negli Stati Uniti…) la ricetta originale col tempo è stata oggetto di mille adattamenti, varianti e interpretazioni.

Tutte legittime, per carità: se non si sperimenta in cucina, dove se no? Però magari qualcuno di voi è curioso di sapere qual è la ricetta originaria del tiramisù, la prima, l’Ur-Tiramisù, se così si può dire.

Ebbene, te la proponiamo qui sotto. Quando avrai imparato la ricetta fondamentale, quella originaria, dopo potrai sbizzarrirti come ti pare.

Perché, com’è naturale, le regole per essere infrante debbono prima essere conosciute, se no non c’è gusto a contraddirle.

E dunque vediamo come si fa, questo tiramisù della tradizione.

Va detto che le origini di questo dolce sopraffino sono assai dibattute, ma si sa con certezza che nasce tra il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia, probabilmente negli anni Sessanta.

Il suo segreto? Che da pochi e semplici ingredienti si ottiene quasi sempre un risultato a dir poco strepitoso.

Tiramisù: la ricetta originale

Gli ingredienti che ti servono sono questi: 420 grammi di mascarpone; 130 grammi di zucchero; tre cucchiai di marsala; 250 grammi di savoiardi; cinque tuorli d’uovo freschissimi (in caso contrario puoi pastorizzarli come ti spieghiamo più sotto); tre tazze di caffè espresso lungo; cacao amaro in polvere.

LEGGI ANCHE:  La torta pan di mele, si prepara col frullatore ed è buonissima!

Come procedere

Sbatti i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare spumosi. Aggiungi il marsala e il mascarpone: mescola finché non hai una crema omogenea.

Adesso versa il caffè freddo in una tazza grande e bagnaci i savoiardi uno ad uno, su entrambi i lati; cerca di essere veloce, non devono sfaldarsi. Adagia i savoiardi su una pirofila.

Il passo successivo è coprire i savoiardi con uno strato di crema, dopodiché fai un altro strato di savoiardi e un altro di crema e così via, fino a che non finisci gli ingredienti. L’ultimo strato dovrà essere ovviamente fatto di crema.

Adesso fai freddare in frigo per un novanta minuti, dopodiché spolvera la superficie del dolce col cacao amaro usando un colino col manico.

Se non sei sicura che le uova siano proprio freschissime, le puoi pastorizzare scaldando tuorli, zucchero e marsala a bagnomaria fino a 82°C, (potrai verificare con un termometro da cucina) mescolando rapidamente.

Una volta fatta la pastorizzazione dovrai aggiungere il mascarpone.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...