Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Torte come meravigliose sculture: scopri l’arte pasticcera di Julie Simon

Pubblicità

Torte come meravigliose sculture: scopri l’arte pasticcera di Julie Simon.

La losangelina Julie Simon è una pasticcera, ma questa definizione non le rende giustizia, perché lei è una di quelle che sta alla pasticceria come Pelè sta al calcio. Ovvero, ci sono i campioni e poi ci sono i fuoriclasse, quelli che sono nati per fare quella cosa lì e la fanno da dio.

Pubblicità

Le “torte” di Julie sono la migliore testimonianza dell’enorme talento di questa donna. Le sue ispirazioni sono i pittori olandesi del secolo d’oro e artisti iconici come Chagall e Klimt.

I suoi lussureggianti e coloratissimi dolci richiamano dipinti famosi e squisiti bouquet floreali. Sono così belli che quasi è un peccato mangiarli. Viene voglia invece di poggiarli in bella vista sul davanzale di una finestra o appenderli al muro, se non fosse che essendo torte quando sono fuori dal frigo ovviamente non durano molto. Il suo strepitoso lavoro è, come dire, la migliore esemplificazione del detto secondo cui si mangia prima con gli occhi che con la bocca.

Torte come meravigliose sculture: scopri l’arte pasticcera di Julie Simon

“Faccio dolci da quando ero una ragazzina – racconta lei –, i miei genitori erano grandi cuochi, ma non erano pasticceri, quindi per me è stata una scelta per così dire naturale. Mi piaceva provare ricette nuove e soprattutto mi piaceva che apparissero belle. Sono un’artista da sempre e oggi il mio mezzo di espressione non sono le tele, ma i dolci.


Ma non avevo mai pensato di mettere insieme arte e pasticceria fino a che non feci un viaggio a Londra più di vent’anni fa. Fu là che mi innamorai delle presentazioni di pasticceria artistica”.

Pubblicità

Ed eccoci all’oggi, con questi fantastici capolavori di “architettura”, cromatismo e sensibilità estetica.

Complimenti vivissimi, Julie, anche se mangiare i tuoi dolci è quasi un delitto!


Potrebbe interessarti anche...