Ecco tutti i trucchi per ottenere lo stile Shabby Chic

Lo stile shabby chic sta tornando di moda e non possiamo farci trovare impreparati. Si tratta di uno stile molto amato in passato, soprattutto in Inghilterra, Francia e poi Stati Uniti, che prevede una sorta di ritorno al vecchio, all’usato, ma in un senso molto più chic (come suggerisce il suo nome) di quel che si pensi. Non è un caso che questo arredamento sia stato popolare prevalentemente nelle classi sociali medio-alte, tra la borghesia e perfino la mobilità di un tempo.

Risultati immagini per shabby chic o decapato

 

Apprese le origini nobili di questo stile, si può immaginare “usurare” la superficie di un mobile richieda molta attenzione. Ricordiamo che non si tratta di un vero usato, ecco perché non possiamo andare a ruota libera nel preparare un mobile shabby chic.

Per fortuna anche in questo caso la rete ci offre un ottimo spunto, anzi, guide complete che consentono a chiunque di raggiungere un ottimo lavoro artigianale anche tra le mura domestiche. Se vogliamo imparare a “decapare”, questo è il tutorial perfetto.

La star del fai da te italiano Barbara Gulienetti, che spesso abbiamo modo di vedere anche in televisione, ci guiderà passo per passo in questa particolare tecnica che in realtà non richiede molto materiale, ma al contrario molta cura.

Qual è l’occorrente per decapare? Serve prima di tutto una pittura lavabile, ovviamente nei colori preferiti (dovranno essere comunque colori in linea con lo stile), dei pennelli, della carta vetrata e infine della cera.

È molto importante la scelta della superficie. Assicuriamoci che sia irregolare e non liscia, altrimenti l’effetto finale non sarebbe poco chic! Per il resto la procedura da seguire viene spiegata egregiamente da Barbara, per cui non vi resta altro che avviare il tutorial.

LEGGI ANCHE:  Trucco per inesperte: per un make-up super facile e di grande effetto!

Come possiamo vedere, si otterrà una sorta di effetto grezzo-usurato. Questa tecnica può essere applicata ai mobili in legno, magari recuperati con pochi soldi dai mercatini dell’usato o dagli scarti altrui!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...