Ecco le 5 semplici posizioni yoga per aiutarti a eliminare anche il grasso più ostinato della pancia

Ecco alcune delle più semplici posizioni yoga per bruciare i grassi della pancia.
Seguire una dieta sana è fondamentale per dimagrire, tuttavia la perdita di peso non sempre corrisponde ai risultati estetici a cui si aspira. Se vogliamo modellare il nostro corpo è necessario associare alla corretta alimentazione degli esercizi fisici specifici.

Una delle discipline più adatte al trattamento di determinate parti del corpo è lo yoga, attraverso il cui esercizio vengono tonificati i muscoli e contrastata la cellulite; inoltre si rivela un ottimo alleato per la circolazione sanguigna e per il sistema linfatico.

Marichiyasana


È la posizione del saggio Marichi. Serve a stimolare il processo di digestione, dare maggiore forza alla spina dorsale e rimuovere le tossine. Nota bene: da non eseguire in caso di pressione alta o bassa oppure di lesioni alla schiena.

Ardha Matsyendrasana

Mezza torsione del signore dei pesci. Lievemente più difficile rispetto alla precedente, serve per favorire la digestione, distendere spalle e bacino oltre che ad alleviare i dolori mestruali. Da non eseguire in caso di lesioni alla schiena.

Parivrtta Utkatasana

Posizione della sedia in torsione. Anche in questo caso viene aiutata la digestione, si stimola la spina dorsale e si dà forza alle cosce, agli addominali e ai glutei. Come per tutte le posizioni yoga, non eseguire in presenza di lesioni alla schiena.
Può essere mantenuta per dieci secondi per lato.

Jathara Parivartanasana

Torsione da sdraiati, livello principianti. Questa posizione aiuta la corretta postura e distende i muscoli di schiena e gambe; inoltre è adatta ad allungare la colonna vertebrale e ad idratarne i dischi. Da non eseguire in caso di problemi alle spalle.

LEGGI ANCHE:  Centrotavola economici, molto semplici da realizzare! Vediamo come!

Prasarita Padottanasana

Il piegamento in avanti è adatto anche ai principianti; serve a migliorare la coordinazione, a distendere fianchi, gambe e inguine ma anche a contrastare la stanchezza e lo stress, oltre che a stimolare la flessibilità della colonna vertebrale.
Tutte le posizioni qui presentate non vanno mantenute per più di 30 secondi per lato.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...