4 consigli utili se calzi le infradito in spiaggia

come pulire le infradito

4 consigli utili se calzi le infradito in spiaggia.

Per molti l’estate è la stagione preferita. Il corpo è più libero, l’anima più leggera, il lavoro è in pausa e le preoccupazioni pure.

Ci si vuole muovere più leggeri e disinvolti e quindi spesso si va in giro con le infradito da spiaggia. Sono calzature comode, coloratissime e molto pratiche. Al punto che c’è chi le indossa anche lontano dalle spiagge.

Ma come si sa, le infradito possono dare qualche problema, per esempio cattivi odori, vesciche e aloni scuri. Che fare?

Diciamo subito che con le opportune cautele possiamo avere delle infradito sempre più che presentabili, anche in città.

4 consigli utili se calzi le infradito in spiaggia

In caso di cattivi odori

Un problema piuttosto frequente quando si portano le infradito sono i cattivi odori. Di infradito ce ne sono di materiali diversi, ma quelle più comuni sono fatte di gomma, che come materiale di per sé non favorisce granché la traspirazione, anzi.

Tende a far sudare i piedi e a trattenere l’umidità, che poi in definitiva è la responsabile dei cattivi odori. Quando sono nuove, poi, il problema può essere l’odore stesso della gomma, che in certi casi è davvero molto forte e penetrante.

Ma vediamo come si possono eliminare questi cattivi odori.

Col bicarbonato

Il bicarbonato assorbe, pulisce, sbianca. Ed elimina i cattivi odori. Questo perché limita la proliferazione di funghi e batteri. Un altro vantaggio del bicarbonato è che è un rimedio anti-odore piuttosto economico e anche facile da usare.

Basta prendere un sacchetto di plastica e metterci dentro qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio. Dopodiché infiliamo le nostre ciabatte e agitiamo per qualche secondo con un po’ d’energia. Poi mettiamo da parte e lasciamo agire tutta notte. L’indomani basterà rimuovere la polvere in eccesso.

Con l’amido di mais o il borotalco

LEGGI ANCHE:  25 super Idee per Riciclare Le Bottiglie Di Plastica - Riciclo creativo e fai da te

Se non c’è il bicarbonato, niente paura: possiamo ricorrere all’amido di mais o anche al borotalco: il procedimento è lo stesso visto sopra.

Con gli oli essenziali

Gli oli essenziali (per esempio di lavanda o di limone) sono oli molto concentrati che in genere hanno un buon odore e quindi possono fungere anche da deodorante.

Possiamo usarli applicandone qualche goccia su un batuffolo di cotone e poi passare quest’ultimo sulle infradito. Un altro modo è versare qualche goccia di prodotto su delle bucce di limone o di arancia che poi metteremo nella scarpiera dentro a dei sacchetti traforati accanto alle nostre ciabatte.

Per le macchie e gli aloni

Un primo consiglio, abbastanza ovvio, è di indossare sempre le infradito coi piedi ben puliti. Sembra una stupidaggine, ma non lo è. Dopodiché, se la semplice pulizia dei piedi non dovesse funzionare, si possono usare sapone di Marsiglia oppure aceto e bicarbonato.

Il sapone di Marsiglia

Chi produce le flip-flop in genere consiglia di pulirle con una spazzola e del sapone delicato. Il sapone di Marsiglia in questo senso va benissimo.

È un sapone naturale, ecologico, sgrassa ed è pure delicato. Basterà mettere le ciabatte in ammollo in una bacinella con dell’acqua in cui avrai sciolto il sapone. Abbi cura di mettere le infradito ad asciugare all’ombra, altrimenti sbiadiscono.

Con l’aceto

Per una pulizia efficace delle ciabatte basta prendere aceto bianco e versarne un po’ su un panno morbido, dopodiché si strofina con energia. L’aceto elimina i batteri e quindi anche gli eventuali cattivi odori.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...