Alcuni studiosi affermano che L’aglio germogliato previene l’ictus. Ecco come.

Aglio germogliato: che fare?

A volte capita di comprare dell’aglio e poi di dimenticarsene. Solo che l’aglio poi germoglia, com’è naturale.

La domanda è: l’aglio germogliato si può usare o no? Nel caso, fa male? Oppure lo dobbiamo gettare via?

Ebbene, pare che buttare via l’aglio germogliato non sia affatto una buona idea.

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry, una rivista edita dall’American Chemical Society, sembra che l’aglio germogliato possieda addirittura proprietà curative più spiccate dell’aglio fresco.

Aglio germogliato: potente antiossidante

Il punto sembra essere che quando l’aglio comincia a germinare al suo interno si attiva un antiossidante la cui azione risulta potenziata rispetto all’aglio normale.

Inoltre quando l’aglio germina si formano degli enzimi che hanno la capacità di proteggere la piantina dalle aggressioni esterne.

Insomma, quando l’aglio è germinato alle sue capacità antibiotiche e depurative si devono aggiungere quelle antiossidanti, essenziali al contrasto dei radicali liberi che come è noto causano invecchiamento e ossidazione cellulare.

Gli autori dello studio affermano in particolare che l’estratto dei germogli dell’aglio proteggerebbe da alcuni tipi di degenerazione del sistema nervoso e dal rischio di ictus.

Per sfruttarne i benefici bisogna però osservare alcune cautele: ad esempio, non comprare l’aglio germogliato al supermercato, perché può accadere che la germinazione non avvenga in condizioni ottimali.

Per assicurarsi che i germogli siano in buono stato, l’unico modo è toccarli: se sono avvizziti, troppo leggeri o troppo sottili, meglio lasciar perdere.

Per consumarli, li pelate e li tagliate a metà per il lungo: troverete la base del germoglio al centro dello spicchio. Se ha un bel colore verde, va tutto bene. Se è marroncino, meglio che lo buttiate via.

LEGGI ANCHE:  6 consigli per mantenere la casa in ordine e facile da pulire.

 

L’aglio germinato ha un sapore un po’ più forte, quindi occhio alle quantità: ne serve meno rispetto a quello fresco.

I benefici dell’aglio germogliato: protegge dall’arteriosclerosi; protegge rispetto ad alcune patologie del sistema nervoso; rafforza il sistema immunitario; è fortemente antiossidante.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...