Alito cattivo: scopri 8 alimenti che possono provocarlo e perché

alito cattivo scopri 8 alimenti AdobeStock 438241941

Alito cattivo: scopri 8 alimenti che possono provocarlo e perché

Nell’opinione comune della gente l’alito cattivo di solito è associato a una cattiva igiene della bocca, ma a determinarlo possono anche essere certi cibi, come pure, a volte, problemi di stomaco come gastrite, ulcera o reflusso gastro-esofageo.

aglio germogliato non gettarlo via AdobeStock 188598458

Quanto agli alimenti, quelli che possono provocare alitosi hanno di solito certe caratteristiche in comune: sono troppo ricchi di zucchero oppure contengono spezie o infine sono molto acidi. È per questi motivi, ad esempio, che possono dare alito cattivo il succo di pomodoro o quello d’ananas.

Possono avere questo effetto anche i cibi molto carichi di zolfo, come i broccoli, o di solfati, come l’aglio.

Alito cattivo: che si può fare per evitarlo?

Il fatto che talvolta possono darci alito cattivo non vuol dire che dobbiamo smettere di consumarli: occorre più semplicemente moderarne la quantità e la frequenza e anche prestare una maggiore attenzione alla pulizia della nostra bocca.

Un piccolo trucco, per quanto riguarda quest’ultimo punto, può essere quello di pulire con lo spazzolino non solo i denti, ma anche la lingua, che è una zona della bocca in cui possono accumularsi i batteri responsabili dell’alitosi.

Ma vediamo quali sono gli alimenti che possono darci alito cattivo.

Uno. L’aglio

Non poteva non essere il primo della lista. È un alimento che ci può fare molto bene, ma certo molte persone sono scoraggiate dal mangiarlo per via appunto dell’alito cattivo, che come s’è anticipato dipende dal suo contenuto di solfati.

scopri 10 ottimi alimenti anti garlic paste black 1150 25539

Due. I broccoli (e i cavolfiori)

In questo caso l’effetto negativo sull’alito dipende dalla presenza in questi ortaggi dello zolfo, che con la digestione si libera nel sangue e poi si sente nel fiato delle persone. Un buon rimedio può essere lavarsi i denti due volte quando li mangiamo.

LEGGI ANCHE:  Occhiaie e borse: ecco come ridurle a casa per uno sguardo magnetico!

Tre. La cipolla

Anche nel caso della cipolla i maggiori indiziati per l’alito cattivo sono i composti solforati che contiene.

cipolla cruda

Quattro. Formaggi e latticini

Il lattosio che contengono fa sì che degli amminoacidi si accumulino sulla lingua e sui denti e i batteri che si trovano nella bocca li trasformano in elementi solforosi, che a loro volta possono provocare l’alitosi.

Cinque. I legumi

Nel caso dei legumi l’alito cattivo può dipendere dal modo in cui si cucinano. Un modo per evitarlo può essere prepararli in insalata.

Sei. Il caffè

Troppo caffè causa disidratazione e se c’è disidratazione si crea un ambiente favorevole ai batteri, i quali batteri, se in bocca c’è poca saliva, provocano alito cattivo.

caffe perche per la salute caffe espresso 960x641 1

Sette. L’alcol

Non tutto l’alcol si elimina attraverso il fegato, Parte va a finire nel sangue, parte si elimina attraverso il sudore, l’urina e, appunto, attraverso il fiato.

Otto. Il pastrami

Nel caso del pastrami, che peraltro è buonissimo, l’alito cattivo può dipendere dalla carne che contiene, che spesso è affumicata e condita con svariate spezie, come aglio, pepe nero e paprika.

alito cattivo scopri 8 alimenti pastrami

Link: https://www.miarevista.es/salud/fotos/7-alimentos-que-provocan-mal-aliento/cafe2

.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...