allerta pasta al glifosato 4 scaffali pasta

Allerta pasta al glifosato: 4 importanti marche italiane lo contengono secondo questo test svizzero

Nuova allerta, questa volta riguarda la pasta al glifosato. A rendere nota la notizia è una rivista svizzera, K-tipp, che ha effettuato un’analisi specifica su 18 pacchi di marche famose, di cui 5 da agricoltura biologica, risultate estranei alla presenza del pesticida. Tra le confezioni provenienti dalla filiera tradizionale, invece, 10 su 13 hanno riscontrato tracce chimiche, e di questi 4 sono prodotti da note aziende italiane. Ovviamente, il mercato di riferimento non è il nostro, ma ha comunque importanza approfondire la questione.

Partiamo dallo specificare meglio il problema e le ragioni di queste indagini.

Curiose? Iniziamo!

allerta pasta al glifosato 4 istockphoto 1299861504 1024x1024 1

 

Allerta pasta al glifosato: 4 marche italiane nel mirino del test svizzero

Che cos’è il glifosato e quali conseguenze può arrecare alla salute?

A far chiarezza è l’AIRC, l’Associazione Italiana Ricerca sul Cancro: è il pesticida più utilizzato a livello mondiale, poiché risulta meno pericoloso rispetto ad altri prodotti, ma ugualmente efficace. Non esistono attualmente test sufficientemente attendibili che possano indicare con certezza la tossicità a livello di mutazioni cellulari nell’uomo o nell’animale che accidentalmente lo consumi, ma resta alto il livello di guardia.

Per questo le autorità hanno determinato limiti massimi per i residui, tra queste anche l’EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare) ha recentemente introdotto controlli più serrati e selettivi, lasciando comunque la libertà di scelta ai singoli Paesi membri riguardo ai comportamenti da adottare. Se in Francia ad esempio si sta procedendo con una graduale, ma irreversibile eliminazione della sostanza, in Olanda è consentita la vendita ai privati per usi domestici.

E in Italia? Non è consentito l’utilizzo di questo erbicida nelle aree verdi come i parchi cittadini, i campi sportivi, i giardini e le zone di ricreazione infantile. Dal 1° marzo 2017 i prodotti contenenti la combinazione di glifosato e sego polietossilata sono dichiarati fuori legge.

LEGGI ANCHE:  Anthurium rosso: coltivalo così per averlo sempre fiorito e con foglie splendenti!

I test svizzeri di K-tipp devono quindi allarmarci? Non propriamente, giacché le quantità di glisolfato riscontrate non superano i limiti di legge. Resta comunque importante cercare di evitare gli alimenti che lo contengono in quanto potenzialmente pericoloso.

Ecco allora l’elenco delle marche italiane risultate positive al pesticida:

  • Lidl Combino (tagliatelle)
  • Agnesi (tagliolini)
  • Garofalo (spaghetti)
  • Divella (spaghetti)
Queste idee valgono oro… Altro che lattine!