Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Colore capelli antiage: uno soltanto ringiovanisce davvero, ma quale?

Pubblicità

Il colore dei capelli gioca un ruolo importantissimo per una bellezza anti-età: deve essere luminoso, non piatto, ma uno solo è la tinta che ringiovanisce davvero dopo gli “anta”, quale? Semplice, la tonalità più vicina possibile a quella avuta a vent’anni! Una sfumatura personale e unica, che varia per ognuna, con alcuni accorgimenti comuni a tutte. Vediamo insieme cosa chiedere al nostro hair-stylist di fiducia!

Tinta capelli

Il ruolo fondamentale della tinta perfetta.

Pubblicità

Combattiamo ogni giorno contro i segni del tempo, dalle creme più innovative al make-up più curato. La cosmesi è alla continua ricerca di scorciatoie mininvasive e non impattanti per ringiovanire il nostro aspetto. I capelli non si sottraggono certo a queste logiche anti-età, anzi rientrano tra gli espedienti più immediati per sembrare più sbarazzine. Sono la cornice del nostro volto e possono davvero contribuire a sottrarci anni, per farci apparire più spumeggianti, grazie ad una perfetta combine tra taglio e tinta che scegliamo di adottare.

Il segreto per conferire alle chiome un aspetto più fresco è di riprodurre il più possibile quella che era la sfumatura avuta in giovane età. Il colore della giovinezza è delicato, armonico, si abbina perfettamente alle nostre caratteristiche somatiche perché ci appartiene in modo ineludibile: è scritto nel nostro DNA, insomma. Quello che andremo a ricreare dovrà essere un gioco di tonalità cangianti, per conferire naturalezza e movimento all’acconciatura. Con alcuni accorgimenti.

Il colore dei capelli ed il tono della pelle.

La tinta perfetta, soprattutto con l’avanzare dell’età, dipende dal tono della pelle. Per valorizzare il viso, teniamo presenti quattro aspetti: carnagione, colore e disegno delle sopracciglia, quantità di capelli e taglio. Con la pelle chiara sono più indicati i le sfumature tenui come il ramato e il biondo, mentre per le tonalità rosate è più indicato un intreccio di biondi caldi come i dorati e i beige. Se la carnagione è olivastra o scura, meglio puntare su giochi di luci e ombre dal marrone al nocciola.
Da rifuggire assolutamente, invece, il biondo platino che tende a invecchiare e tutti i colori uniformi, senza riflessi di luce.

Anche il taglio può ringiovanire!

Pubblicità

Con il passare degli anni, i capelli crescono meno rapidamente, si indeboliscono e si spezzano facilmente. Ecco perché, per apparire più giovani dovremmo tagliarli. Se siete così intrepide da voler rivoluzionare il vostro look, potete adottare uno stile deciso, “à la garçonne” o a un “boule” con la nuca scoperta e i capelli più lunghi davanti e ai lati. Se, invece, preferite mantenere una misura media, scegliete il carré in stile “long bob”.  Infine, qualora proprio non riusciate a rinunciare alle lunghezze estreme, optate per una scalatura che dia tono e movimento alla pettinatura, senza togliere quel tocco di sensualità che vi contraddistingue. Anche la frangia aiuta. In base al colore e allo spessore dei capelli si possono creare frange più geometriche, arrotondate o più indefinite fino ad arrivare a quella cortissima che infonde un’aria birichina, anche dopo gli anta.


Potrebbe interessarti anche...