Coltivate questa pianta in casa e la vostra salute migliorerà!

Se coltivate questa pianta a casa vostra, avrete una salute davvero eccezionale. Di cosa stiamo parlando? Del capelvenere, una pianta officinale nota alla maggioranza della gente con il nome di Barba di Giove.

Questa pianta, dalla coltivazione semplice è molto utile per alleviare alcuni disturbi fisici e non solo… Ideale per il benessere dell’organismo, presenta davvero molte proprietà benefiche! Curiose di scoprire come usarla per migliorare la vostra salute? Allora, eccovi tutti i consigli da seguire!

Coltivate questa pianta: le proprietà benefiche del capelvenere!

Il capelvenere, ovvero la Barba di Giove, ha diverse proprietà benefiche per la salute dell’uomo. E’ facile coltivarla in casa, infatti, si adatta anche agli interni e non richiede particolare manutenzione, basterà posizionarla in zone ben illuminate e al riparo dai raggi diretti del sole.

Questa pianta dalle foglioline piccole e a ventaglio è molto preziosa per curare alcuni disturbi stagionali e facilitare anche la digestione. Nel dettaglio, la Barba di Giove presenta proprietà:

  • balsamiche: svolge una funzione antisettica, sedativa e stimolante;
  • emollienti: difende le mucose dalle infiammazioni o dall’accumulo di acqua;
  • protettivo della mucosa faringea: utile a contrastare la tosse secca e a prevenire dolori legati alla trachea.
  • regola la pressione sanguigna;
  • contrasta la caduta dei capelli
  • aumenta le difese immunitarie: è utile nella cura di raucedine, bronchite, asma o raffreddore.
  • facilita la regolarità del fegato
  • aiuta la digestione
  • diuretiche: collabora all’espulsione dei liquidi in eccesso grazie alla stimolazione urinaria.

coltivate questa pianta

Come assumere la Barba di Giove per migliorare la propria salute: consigli

Il modo migliore per apprezzare le proprietà benefiche e curative del capelvenere è quello di utilizzarla per decotti o tintura madre. Qualora voleste assumere la Barba di Giove tramite infuso, sarà sufficiente versare 1,5 grammi per tazza aggiungendo dell’acqua e portare a ebollizione.

LEGGI ANCHE:  La salvia: scopri una meravigliosa pianta curativa

Chi preferisce fare un decotto, può introdurre 5-10 grammi di capelvenere in 100 ml di acqua. Lasciare agire e bere caldo o tiepido.

Una raccomandazione riguarda l’uso appropriato della pianta. Anche se non si riscontrano particolari controindicazioni, prima di bere un infuso, un decotto o altro a base di capelvenere, è sempre buona norma consultare il proprio medico di fiducia.

Potrebbero talvolta verificarsi fenomeni di ipersensibilità verso alcuni principi costitutivi che sarebbe meglio evitare!

 

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...