Come liberarsi degli acufeni per sempre e in modo naturale

Come liberarsi degli acufeni in modo naturale.

Si chiama acufene (o tinnito) la condizione di chi percepisce un rumore in una o in tutte e due le orecchie anche se dall’esterno non arriva alcun suono.

Si stima che questa fastidiosa condizione sia piuttosto frequente e che interessi fino al dieci o quindici per cento della popolazione.

Nella maggior parte dei casi si tratta di un disturbo che viene tollerato abbastanza bene, ma in una minoranza di pazienti (uno o due per cento) può causare problemi di adattamento piuttosto significativi.

In Italia si stima che ci convivano circa due milioni e mezzo di persone.

Tra le cause del tinnito ce ne può essere una banalmente meccanica, nel senso che alcune persone producono cerume in eccesso, il quale impedisce ai rumori dall’esterno di penetrare nell’orecchio. Di solito se si fa rimuovere il cerume dall’otorino, si rimuove anche l’acufene.

Non esiste ancora una cura per questo disturbo e nemmeno dei farmaci che possano attenuarne l’intensità. Alcuni rimedi naturali, però, possono dare una mano nel calmare i sintomi.

 

Come liberarsi degli acufeni in modo naturale

Le foglie di ginkgo biloba sono ricche di flavonoidi, oli essenziali e vitamine A, B e C. Il loro uso principale è per combattere i disturbi circolatori, il che può rivelarsi utile anche nel caso degli acufeni.

Anche l’ananas, con le sue note qualità antinfiammatorie, può aiutare ad alleviare il tinnito: lo fa aumentando e migliorando la circolazione verso il cervello e il collo.

Può anche essere utile fare dei lavaggi giornalieri del naso. È bene usare acqua fredda leggermente salata. Questo serve a stimolare il flusso di sangue al cervello.

LEGGI ANCHE:  10 idee geniali e utili da realizzare con la parte superiore dei pallet!

Talvolta può dare sollievo anche esercitare una pressione per qualche minuto dietro l’orecchio nel punto di inserzione della mandibola.

Va sottolineato che questi rimedi non sono una cura definitiva contro gli acufeni, ma possono certamente alleggerirne i sintomi.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...