Dado vegetale fatto in casa: la ricetta

dadi fai da te

Dado vegetale fatto in casa: la ricetta.

Molti usano il dado ba brodo per preparare zuppe o per insaporire molte altre e svariate ricette. Purtroppo, però, il dado che troviamo nei supermercati spesso contiene sostanze di sintesi sul cui effetto sulla salute ci sono parecchie perplessità.

Uno dei componenti più discussi del dado da cucina industriale è, per esempio, il glutammato monosodico, che sulle etichette si trova indicato con la sigla E621.

Il glutammato è il sale di sodio dell’acido glutammico. Si tratta di una sostanza che è naturalmente presente in un’ampia serie di alimenti, per esempio carni e formaggi stagionati, ma anche in diverse verdure (pomodori, funghi, legumi).

Le organizzazioni preposte alla tutela della salute (l’OMS, per esempio) affermano che nelle quantità presenti nei dadi industriali il glutammato non fa male, ma non sono poche le persone che invece nutrono dei dubbi al riguardo.

Che faccia male o no, c’è un modo molto semplice per tagliare la testa al toro: preparare da soli il nostro dado, con ingredienti tutti naturali.

Qui di seguito ti offriamo una ottima ricetta per farti in casa il tuo dado da brodo.

Dado vegetale fatto in casa: la ricetta

Gli ingredienti sono questi: mezzo chilo di verdure: carote, zucchina, cipolla, scalogno, patata, un spicchio di aglio, sedano, prezzemolo, basilico, rosmarino, salvia; 150 grammi di sale fino; un cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

Per la preparazione ci vogliono dieci minuti, per la cottura circa venti; le dosi sono per 50 dadi.

Fai così:

Lava bene le verdure e tritale finemente; mettile in una padella antiaderente con un cucchiaio di olio e falle appassire per un dieci minuti, poi aggiusti di sale e fai andare per altri 10 minuti.

LEGGI ANCHE:  Hamburger di tonno: indicatissimo per gli sportivi, solo 160 calorie!

Passati i 10 minuti, prendi il frullatore a immersione e sminuzzale molto finemente, poi rimetti in padella e fai asciugare.

Adesso stendi il tutto su un foglio di carta forno e dai alla massa una forma più o meno rettangolare; dopo aver fatto freddare, taglia i tuoi dadi nella forma classica: dei cubetti più o meno regolari.

Fatta questa operazione, metti nel congelatore, avendo cura di tenere i dadi distanziati e non uno sopra l’altro, per evitare che si attacchino. Una volta congelati, puoi riporre i tuoi dadi in un contenitore di vetro da conservare nel congelatore.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...