Difese immunitarie: un solo alimento le rinforza davvero. Quale?

Le difese immunitarie rappresentano il nostro baluardo contro le minacce provenienti dall’esterno. Per adempiere alle proprie funzioni protettive, il corpo umano può contare su svariati organi, tessuti, tipi cellulari che, insieme, compongono una sorta di “esercito” deputato ad attivarsi e aggredire qualunque cosa costituisca una potenziale minaccia. Ma può accadere che, a causa di stress, alimentazione errata, elementi patogeni, invecchiamento, i soldati abbiano bisogno di alzare il livello di difesa per contribuire ad un miglior funzionamento del sistema immunitario. Come possiamo fare per garantirci il massimo della funzionalità? Affidiamoci ad rimedio naturale, unico nel suo genere, che davvero rafforza le nostre capacità di combattere l’aggressione di virus e batteri: lo zenzero! Volete sapere come agisce e come assumerlo? Curiose? Iniziamo!

Difese immunitarie

Lo zenzero per rinforzare le difese immunitarie.

Lo zenzero è una radice, che al contrario di quanto pensino in molti, non ha origini esotiche, MA è conosciuta, in Italia, sin dall’epoca del Medioevo. Particolarmente apprezzata dai pasticceri fiorentini, come raccontato da Boccaccio nel Decamerone, era utilizzata  principalmente per aromatizzare i biscotti. È una specie di “tubero”, con forma decisamente irregolare, il colore variabile tra il marroncino e il giallo pallido. I principi attivi che lo caratterizzano sono:

  • i gingeroli (amari e pungenti) e i suoi derivati (zingerone e shogaoli), che sono i veri attivatori del sistema immunitario,
  • le componenti volatili dell’olio essenziale.

Le sue componenti stimolano l’organismo a funzionare in modo ottimale, eliminano le tossine e le sostanze nocive accumulate. Questo portentoso alimento possiede efficaci proprietà espettoranti: è in grado di favorire lo scioglimento del muco e la sua eliminazione. Allo stesso modo, si rivela efficace per combattere la tosse grassa e la formazione di catarro. Le proprietà antinfiammatorie e disinfettanti dello zenzero aiutano contro il mal di gola. E, soprattutto, assicura un perfetto equilibrio alla flora batterica intestinale, vero baluardo contro gli attacchi patogeni. 

LEGGI ANCHE:  Le ceneri del vulcano Sangay mettono in pericolo le piantagioni di banane

Come assumere lo zenzero.

Ora che ne conoscete tutte le virtù, vorrete inserirlo nella vostra dieta quotidiana, eccovi alcuni suggerimenti per gustarlo davvero in ogni occasione.

Il modo più diffuso è sotto forma di tisana; grazie al suo effetto termogenico, sprigiona una piacevole sensazione di calore che stimola la sudorazione e facilita l’espulsione delle tossine accumulate nell’organismo. Procuratevi un rizoma di zenzero fresco, ricavarne delle fettine sottili da aggiungere all’acqua bollente, e lasciate bollire per qualche minuto. Dolcificate con qualche cucchiaio di miele e assaporate la vostra bevanda miracolosa.

Se preferite una bevanda fresca, il ginger drink vi conquisterà. Procedete con la stessa modalità di preparazione dell’infuso caldo, ma lasciatelo intiepidire e poi riponetelo in frigorifero per almeno due ore. Una volta raffreddato, aggiungeteghiaccio,zucchero e succo di limone e servitevene come aperitivo!

In cucina, lo zenzero fresco è una delle spezie più versatili: si presta ad accompagnare le pietanze salate e dolci. Tagliatelo a scaglie sottili, oppure grattugiatelo e aggiungetelo ai cibi che avete preparato. A beneficiarne saranno la salute e il palato.

Infine, un pezzetto di zenzero candito è una chicca golosa per la digestione e aiuta a combattere la nausea! Provateci!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...