Dimagrire mangiando riso: è possibile a patto di seguire questi consigli

Dimagrire mangiando riso? Di cosa si tratta? Parliamo di una dieta messa a punto alla fine degli anni ’30 contro l’ipertensione, recentemente ripreso da nutrizionisti e dietologi. Ed è efficace perché punta sul potere saziante del cereale integrale e sul suo aiuto nel contrastare il gonfiore. Queste proprietà lo rendono perfetto per favorire il transito intestinale grazie alla presenza di potassio e accelerare un appiattimento del ventre.

Chi l’ha provata conferma di aver perso peso in modo corretto e sano senza mai patire i crampi della fame. Ma siete sicure che sia adatta proprio a tutti? Vi sono alcune “limitazioni” infatti. Volete scoprire se voi siete tra quelle persone che possono tranquillamente provare la dieta del riso o, se magari, è il caso di accantonare l’idea?

dimagrire con il riso

Chi può farlo?

Iniziamo con il dire che sicuramente il riso ha molte proprietà, ma impostare un’intera dieta solo su questo alimento non è corretto da un punto di vista metabolico, perché si ingeriscono troppi  zuccheri e carboidrati a discapito di altri nutrienti che più funzionali ad un perfetto consumo energetico.

Per esempio, se siete delle sportive, non sperimentate questa via, perché vi verrebbe a mancare un introito proteico, fondamentale per i muscoli. Perdereste, dunque, massa muscolare, proprio quelle fibre nobili che vi sostengono nell’attività fisica. Inoltre, ma questo vale per chiunque, la carenza di sali minerali potrebbe, per esempio, farvi sentire sempre stanchi e privi di energia.

Dimagrire mangiando riso: ecco come fare per perdere peso

La dieta del riso di suddivide in 3 fasi:

  • prima fase: questa dura 3 giorni i in cui si mangia solo riso, dalla colazione alla cena. Al mattino, per esempio, si può preparare una crema di riso.
  • seconda fase: successivamente ai primi 3 giorni e per i prossimi 3 giorni si introduce una componente proteica, che può essere del pollo o del pesce.
  • terza fase: negli ultimi 3 giorni si aggiunge un’altra componente ancora, le mele, per esempio.
LEGGI ANCHE:  La bevanda antiossidante per le donne: a base di more e salvia

Questo regime alimentare viene consigliato per un massimo di 9 giorni. Anche se la presenza di riso resta la base principale, dopo i primi 3 giorni, vengono man mano introdotti altri alimenti per bilanciare l’apporto nutrizionale di proteine e vitamine. Se decidete di sperimentare questa via, informatevi sempre e comunque prima di cominciare rivolgendovi al vostro medico curante o ad uno specialista.

Queste idee valgono oro… Altro che lattine!