Ecco la routine degli esercizi mentali di Bruce Lee, ottima per rafforzare lo spirito

Questa era la routine di esercizi di Bruce Lee.

Bruce Lee (1940-1973) fu tra i primi grandi esponenti delle arti marziali orientali ad esportarle con successo in Occidente.

Per mantenersi sempre al top della forma mentale e fisica, questo eccezionale atleta eseguiva tutti i giorni una routine di esercizi per tenere affilato lo spirito, cosa essenziale nel suo pericoloso mestiere.

Il successo che Bruce Lee ebbe in Occidente si dovette anche a questa severa auto-disciplina che seppe imporsi.

Lee portava sempre con sé un libriccino in cui annotava i pensieri che riteneva meritassero di essere fermati sulla pagina.

Tra le cose più interessanti trascritte su quei fogli c’è senz’altro la descrizione della routine giornaliera di esercizi cui l’attore di Hong Kong si sottoponeva costantemente per mantenersi sempre al meglio della forma.

I gesti atletici che eseguiva davanti alla cinepresa erano infatti potenzialmente molto pericolosi, sia per sé che per gli altri: occorreva quindi essere sempre in completa padronanza del proprio corpo.

Questa era la routine di esercizi di Bruce Lee

La forza di volontà

“La forza di volontà – scriveva – è la corte suprema di tutti i dipartimenti della mente. Mi eserciterò ogni giorno, quando avrò bisogno dello stimolo per agire per qualsiasi scopo…”

Le emozioni

“Rendermi conto delle mie emozioni positive e negative, creare l’abitudine quotidiana di stimolare lo sviluppo di quelle positive e convertire quelle negative in qualcosa di positivo”.

La ragione

“Riconoscere che le mie emozioni, positive o negative, sono pericolose se non controllate e guidate a un fine desiderato; tutti i miei obiettivi e propositi sono sotto il potere della ragione…”.

LEGGI ANCHE:  Quando lo scrub nuoce alla pelle? State alla larga da questi errori

L’immaginazione

“Ho bisogno di piani e idee sani per il raggiungimento dei miei desideri: svilupperò la mia immaginazione appellandomi a lei quotidianamente affinché mi aiuti nella formazione dei miei progetti”.

La memoria

“Riconoscere il valore di una mente vigile e di una memoria attenta: incoraggerò la mia ad essere sempre all’erta, preoccupandomi di imprimere chiaramente tutti i pensieri e i desideri da ricordare, associando questi pensieri ai relativi obiettivi, che verranno richiamati alla mente di frequente”.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...