Eterna giovinezza: ecco tutti i vantaggi dell’acido mandelico

L’eterna giovinezza? Ecco come ottenerla usando l’acido mandelico. Innumerevoli sono i vantaggi per la cura della pelle. Ideale amico contro le rughe, l’acne, i punti neri, i pori dilatati e le imperfezioni.

Oggi vi sveliamo i motivi per il quale, l’acido mandelico è davvero un elisir di eterna giovinezza. Molto gettonato in cosmetica, è presente in varie creme, booster e sieri beauty. Diventerà l’ingrediente fondamentale per la vostra routine di bellezza. Assolutamente da provare! Curiose di scoprirne tutti i vantaggi? Allora continuate a leggere il post di seguito!

Eterna giovinezza con l’acido mandelico: cos’è?

Amato per le sue proprietà purificanti e anti-età, quello mandelico è tra gli acidi “buoni” combinabile con pulizia del viso, massaggi e trattamenti beauty specifici. Alla stregua dell’acido glicolico, anche il mandelico è un alfa-idrossiacido (AHA), ma da questo differisce perchè agisce sulla pelle in maniera più delicata. Peculiarità, quest’ultima che lo rende l’unico utilizzabile per esfoliare anche in estate e cancellare macchie superficiali come efelidi, lentiggini o linee di espressione leggere.

Acido mandelico: come funziona il peeling?

L’acido mandelico è spesso associato alla parola peeling. Alle sue straordinarie proprietà esfolianti si aggiunge un vantaggio non da poco: le creme e i sieri con acido mandelico non sono fotosensibilizzanti, quindi possono essere utilizzati in qualsiasi stagione.

Inoltre, quando ci si sottopone a un peeling all’acido mandelico non si prova bruciore o pizzicore. Un’avvertenza però è da sottolineare: dopo un trattamento, è sempre bene applicare sul viso una crema emolliente e nutriente. La migliore? Quella a base di calendula!

Eterna giovinezza: quale concentrazione di acido scegliere?

Se volete partire semplicemente con una pulizia del viso, la concentrazione di acido mandelico ideale è quella al 10%, la stessa presente nelle creme che si trovano in commercio.

LEGGI ANCHE:  Sguardo fresco e riposato: tutti i prodotti top, leviganti e illuminanti!

Dosaggi maggiori, come per esempio il 15%, sono consigliate uno o due volte alla settimana. Ma se il vostro obiettivo è fare un peeling all’acido mandelico come alternativa più delicata,  è possibile utilizzare anche un prodotto con concentrazione al 30%. Basta applicarlo su pelle pulita e fare agire per 5 minuti. Infine, risciacquate.

eterna giovinezza

Infine, le altre concentrazioni (50%) sono di sola competenza medica.Questa percentuale è infatti, consigliata per fare i peeling chimici sul viso il cui scopo è migliorare il tono della pelle e ridurre dermatiti seborroiche, acne e punti neri.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...