Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Fame nervosa e abbuffate? Trucchi e consigli per smettere subito!

Pubblicità

A chi non è mai capitato di soffrire di fame nervosa e di abbuffarsi con qualsiasi cosa si trovi in frigorifero? Magari in periodi di forte stress o di ansia ma, se diventa routine, allora bisogna sapersi fermare in tempo. Sì, ma come?

Non è facile disabituare il proprio fisico ad un’alimentazione sregolata e poco sana, ecco perché abbiamo in serbo dei semplici trucchi per smettere subito! Curiose? Allora non vi resta che seguire queste indicazioni!

fame nervosa

Pubblicità

Fame nervosa e abbuffate: i trucchi per smettere di farlo!

Come curare la fame nervosa? Non è semplice dire basta a questo modo poco salutare di mangiare. Anche perché, chi è incline alle abbuffate non ha una reale necessità di sfamarsi ma, l’istinto è dovuto solo ad un forte momento di stress, stanchezza, depressione, rabbia o ansia.

Avete, per esempio, litigato con il partner oppure il vostro capo vi ha messe in riga per un lavoro fatto male? Voi cosa fate, vi rimpinzate di spuntini, dolcetti e cioccolato solo per placare il nervoso o la tristezza! Tradotto: non ci si abbuffa perché c’è un bisogno fondato di introdurre cibo nell’organismo, lo si fa con l’intento di fermare, la rabbia, la delusione e il disagio con qualcosa che dia un immediato senso di piacere e appagamento. Un circolo vizioso, insomma, dal quale bisogna fuggire. Ecco come iniziare!

I trucchi per smettere di abbuffarsi: come comportarsi quando si va a fare la spesa

Quando fate la spesa, mettete un freno alle voglie: non infilate nel carrello caramelle zuccherate e merendine, che favoriscono i picchi di glicemia aumentando la voglia di ingurgitare sempre più dolci, e neppure gli snack salati che introducono nell’organismo enormi quantità di sale.

Come limitare gli attacchi di fame nervosa? Semplicemente ricorrete ad una manciata di frutta secca se siete fuori casa, oppure, ad uno yogurt se siete in casa.

Quando arriva l’impulso a mangiare convulsamente, lanciatevi su cibi salutari che contengono poche calorie e hanno un elevato potere saziante.

Pubblicità

Fame nervosa? Ingannate la mente e scrivete un Diario

Quando arriva il pensiero ossessivo di abbuffarsi, cercate di distrarre la vostra mente. Come? Coinvolgendola in altre azioni che vi tengano alla larga dalla cucina e dal frigorifero! Insomma, dalle tentazioni malsane. Una buona cosa è, per esempio, tenere un Diario delle abbuffate. Una sorta di quaderno dove annotare tutte le volte che vi “lasciate andare” alla fame nervosa.

È necessario annotare ogni alimento mangiato durante il giorno, ricordando di specificare l’ora e l’emozione provata. Questo esercizio può servire per ragionare lucidamente sulle azioni incontrollate.


Potrebbe interessarti anche...