Redazione Contatti Impostazioni Privacy

I migliori alimenti per combattere l’ipertensione arteriosa e come assumerli

alimenti per l'ipertensione
Pubblicità

I migliori alimenti per combattere l’ipertensione arteriosa.

Quando la pressione massima sale sopra i 140 mmHg e quella minima sopra i 90, si parla di ipertensione arteriosa, una condizione che se non curata può portare a gravi conseguenze: infarto, ictus, malattie renali.

Pubblicità

I migliori alimenti per combattere l’ipertensione arteriosa

Quali le cause dell’ipertensione? Non è ancora ben chiaro che cosa possa scatenare l’ipertensione, probabilmente c’entrano anche fattori ereditari, ma è ormai piuttosto sicuro che certi comportamenti e abitudini di vita possono come minimo aggravarla.

Per esempio: un consumo smodato di sale, l’obesità, lo stress, uno stile di vita con poco movimento fisico, un consumo eccessivo di cibi contenenti ammine (formaggi, insaccati, birra).

Ora, se la vostra ipertensione è stabile e non un episodio passeggero, non c’è altra cura che quella farmacologica (ace-inibitori, beta-bloccanti e così via), ma è certo che un’alimentazione più attenta può comunque aiutare a tenere sotto controllo i valori pressori e quindi, magari, anche a limitare il numero di compresse da prendere tutti i giorni.

In linea generale, l’optimum è una dieta ricca di frutta e verdura.

Tra gli alimenti che possono aiutare a tenere sotto controllo la pressione ci sono l’aglio, il limone e i carciofi.

Pubblicità

L’aglio

L’aglio può essere utile perché esercita un’azione vasodilatatrice di capillari e arterie. Alcune persone lo prendono crudo tutte le mattine, ma com’è ovvio questo modo di assumerlo ha le sue ovvie controindicazioni.

Per renderlo più gradevole, lo si po’ sfregare su una fetta di pane tostato e aggiungere un filo d’olio. Per quanti proprio non volessero saperne dell’aglio fresco, va detto che in erboristeria e in farmacia si possono trovare delle capsule a base di aglio che non pesano sull’alito.

Il limone

Il limone ha la capacità di neutralizzare gli acidi a livello dello stomaco e inoltre è depurativo, nonché ricco di vitamina C. In caso di ipertensione, il limone può dare una mano a restituire elasticità ai vasi sanguigni, migliorando quindi la circolazione. .

Per beneficiare appieno delle qualità del limone, potete adoperarlo così

Il primo giorno bevete acqua col succo di un limone, il secondo con quello di due limoni, il terzo giorno tre limoni e così via fino a che non arrivate a dodici limoni.

A quel punto “tornate indietro” eliminando un limone al giorno, fino a che non arrivate di nuovo a un un solo limone. A quel punto la “cura” è completa.

I carciofi

Pubblicità

I carciofi hanno proprietà diuretiche, ovvero possono favorire l’eliminazione dei che i liquidi in eccesso, il che dovrebbe favorire una discesa della pressione arteriosa.

Contiene anche molto potassio, sostanza anch’essa capace di ridurre la tensione arteriosa. Aiuta inoltre la digestione e protegge anche il fegato.

Fuori stagione si può ricorrere agli estratti di carciofo o anche alle compresse.


Potrebbe interessarti anche...