Il meraviglioso succo di melograno: scopri tutti i suoi benefici

proprietà del succo di melograno

Il meraviglioso succo di melograno: scopri tutti i suoi benefici.

Se bevi succo di melograno, fai un pieno di principi benefici per l’organismo. Questi frutti così particolari contengono infatti vitamine, sali minerali e svariati antiossidanti, tutte sostanze molto utili a contrastare l’invecchiamento cellulare causato dall’azione nociva (che si chiama ossidazione) dei cosiddetti radicali liberi.

In particolare è da ricordare la componente fenolica, che sembra proteggere la mucosa gastrica e favorire il buon funzionamento del sistema cardiocircolatorio.

Origine del melograno

La sua provenienza è persiana, ma i romani lo importarono dalle nostre parti già ai tempi delle guerre contro Cartagine, sicché ormai lo possiamo definire una pianta autoctona. Il nome scientifico, non a caso, è Punica Granatum.

Un tempo se ne usava anche la corteccia, per le sue qualità astringenti, disinfettanti (ottimo vermifugo, tra l’altro) e antiemorragiche.

Oggi se ne adopera prevalentemente il succo, che è ottimo tra l’altro per la prevenzione dell’arteriosclerosi e dei guai causati da colesterolo e diabete.

Il meraviglioso succo di melograno: scopri tutti i suoi benefici

Il succo di melograno si ottiene per via di spremitura meccanica dei chicchi che stanno dentro al frutto. Come si diceva, è una vera miniera di sostanze utili al benessere dell’organismo. Per esempio vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C e tannini (che appartengono alla categoria dei fenoli di cui sopra).

Importante anche la componente dei flavonoidi, che proteggono le cellule dall’azione ossidativa dei radicali liberi.

Riassumendo: bere succo di melograno contribuisce a mantenere sotto controllo i livelli ematici di colesterolo e anche gli zuccheri, questo soprattutto grazie alla presenza dei fenoli.

Il succo contiene anche acido ellagico e acido gallico, sostanze che esercitano un’efficacia antinfiammatoria, antiallergica, vaso e gastro-protettrice. Inoltre rallentano la digestione degli amidi contenuti nel come pane, nella pasta e nelle patate, diminuendo quindi l’assorbimento di glucosio e il picco glicemico.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...