Il Pinguì, ma fatto in casa, più buono di quello che comprate

il pingui ma fatto in 4

Il Pinguì altro non è che una fetta di torta pinguino. Reinventata e riadattata da una notissima azienda alimentare, rappresenta oggi la merenda più apprezzata dai piccini, ma ha raccolto il favore indiscusso anche degli adulti! L’idea geniale risiede infondo nel formato, rettangolare, adatto nelle dimensioni per saziare ed accontentare i palati golosi dei nostri bambini (e non solo).

Fredda di frigorifero, ricoperta di cioccolato fondente, è costituita in fondo da due strati di Pan di Spagna al cacao farciti di crema di panna. Insomma, nulla di più facile da realizzare anche a casa propria, con ingredienti sani e genuini, senza i coloranti o i conservanti chimici che facilmente addizionano i cibi confezionati. Seguite passo a passo le indicazioni e servirete il vostro Pinguì con soddisfazione ed orgoglio, rendendo tutti felici in famiglia! Curiose? Iniziamo!

il pingui ma fatto in 4

Credit: foto

Il Pinguì: ingredienti.

Ecco le dosi per 6 persone, procuratevi:

  • per il Pan di Spagna:
    • farina, 100 g
    • zucchero semolato, 100 g
    • cacao amaro, 20 g
    • fecola di patate, 30 g
    • uova, 4
  • per la farcitura:
    • panna fresca, 250 g
    • nutella o crema di nocciole (per la ricetta casalinga cliccate qui), 100 g
    • latte, q.b.
    • zucchero a velo, 50 g
  • per la ganache al cioccolato:
    • panna fresca, 250 g
    • cioccolato fondente, 200 g.

Un’ora prima di iniziare la preparazione, mettete la panna in frigorifero, nello scomparto più freddo, una ciotola, preferibilmente di metallo, e le fruste dello sbattitore in freezer. In questo modo, vi assicurerete un esito sicuro e rapido quando dovrete montare la panna a neve fermissima.

Preriscaldate il forno a 180°. Foderate una teglia rettangolare 22×18 con la carta apposita, bagnatela sotto l’acqua corrente e strizzatela, poi fatela aderire al fondo e ai lati perfettamente. Se preferite, potete imburrarla e inzuccherarla o infarinarla. Se non disponete dello stampo rettangolare, potete usare una tortiera rotonda da 22 cm.

Il Pinguì

Credit: foto

La preparazione.

Montate uova e zucchero con le fruste elettriche, servendovi di una ciotola capiente: vi occorreranno circa 20 minuti per ottenere un composto chiaro e spumoso. Con questa astuzia, il lievito risulterà inutile perché l’impasto avrà inglobato aria sufficiente per alzarsi in cottura.

LEGGI ANCHE:  Crostata al caffè ovviamente senza cottura: paradisiaca!

Con un colino a maglie strette, setacciate direttamente sul recipiente, farina, fecola e cacao, poco alla volta, mescolando delicatamente per non smontare le uova. Trasferite il tutto nella tortiera rettangolare e infornate per 20 minuti circa. Fate la prova stecchino, estraete e lasciate raffreddare.

Nel frattempo preparate la farcia, montando la panna a neve fermissima con lo zucchero. Ammorbidite la crema di nocciole o la nutella, stemperandola a bagnomaria o nel microonde, se lo possedete.

Riprendete il Pan di Spagna, verificate che sia completamente freddo e dividetelo in 2, orizzontalmente per ottenere due rettangoli dello stesso spessore. Prendetene uno e posizionatelo sul piatto da portata, quindi bagnatelo con un po’ di latte. Non esagerate. Spalmate il primo strato di panna e mettete la torta in frigorifero per mezz’ora. Estraetelo e guarnite con un filo di nutella o crema di nocciole e riponete nuovamente al freddo per 10 minuti: dovrà rassodare. Procedete ora a realizzare un altro strato di panna e rimettete ancora a raffreddare per 30 minuti, quindi coprite con il secondo rettangolo di Pan di Spagna e inumiditelo con un po’ di latte.

Realizzate la ganche: tagliate il cioccolato a pezzetti per accellerare i tempi di liquefazione, poi in un pentolino portate a bollore la panna, inserite le scaglie di fondente e fatelo sciogliere, rigirando con la frusta. Il composto dovrà risultare liscio e cremoso. Trasferitelo in una terrina e lasciatelo rassodare a temperatura ambiente, quindi, con l’aiuto di una spatola, ricoprite interamente la vostra torta. Riponete in frigo per un’ora almeno. Poi tagliate a metà il vostro dolce per la lunghezza, quindi in tre parti uguali per la larghezza per ottenere 6 merendine Pinguì! Buon appetito!

Credit: foto

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...