Le abitudini da evitare se soffri di colesterolo alto

colesterolo cattivo

Le abitudini da evitare se soffri di colesterolo alto.

Il colesterolo alto può essere un problema, per la salute. Può essere che voi siate di quelle persone che stanno attente a quello che mangiano, eppure a volte anche queste persone, sottoponendosi a un’analisi di routine, scoprono con sorpresa di avere il colesterolo troppo alto.

Sono diversi i fattori che possono incidere sui livelli del colesterolo cosiddetto “cattivo” (LDL). Qui di seguito ve ne illustriamo alcuni.

Le abitudini da evitare se soffri di colesterolo alto

Il colesterolo è una sostanza grassa e cerosa che si trova in molti distretti del nostro organismo, sangue compreso. Svolge diverse funzioni utili al nostro benessere, contribuisce per esempio alla produzione di svariati ormoni.

Eppure se è presente in eccesso nel sangue può aumentare la possibilità di infarto e di altri accidenti cardiovascolari.

Come si misura il colesterolo?

Se hai più di vent’anni, dovresti farti misurare il colesterolo almeno ogni cinque anni. Lo si fa con una analisi del sangue che si chiama esame delle lipoproteine. Questo esame ci dà queste informazioni:

il colesterolo totale: è la quantità totale di colesterolo che c’è nel sangue. Comprende sia il “cattivo” fatto da lipoproteine a bassa densità (LDL, nella sigla inglese) sia il colesterolo “buono” costituito da lipoproteine ad alta densità;

il colesterolo LDL, che si accumula nelle arterie e può ostruirle;

il colesterolo HDL, che invece aiuta a eliminare il colesterolo cattivo in eccesso.

Le abitudini che possono peggiorare i problemi di colesterolo alto

Lo stress

Con la vita che facciamo oggigiorno tutti quanti, eliminare lo stress è più facile a dirsi che a farsi, ma tenerlo a bada può davvero rivelarsi una questione di vita o di morte.

LEGGI ANCHE:  Sai qual è la banana migliore per la nostra salute? Non l’avresti mai immaginato!

Questo perché lo stress può far aumentare la pressione arteriosa, causare insonnia, compromettere il rendimento cognitivo, alterare il tono dell’umore. Ci sono studi secondo i quali lo stress può provocare un aumento dell’11 per cento del colesterolo nei maschi sani.

L’alcol

Quantità moderate di alcool aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo e riducono il rischio di malattie cardiovascolari.

Troppo alcool, invece, è negativo: provoca un aumento del colesterolo cattivo e quindi del rischio di andare incontro ad accidenti vascolari.

Il fumo

Fumare indurisce le arterie. La nicotina aumenta il colesterolo cattivo e i trigliceridi. Se fumi, ti consigliamo caldamente di smettere.

I contraccettivi orali

Alcuni contraccettivi orali possono avere come effetto collaterale un aumento del colesterolo.

Si tratta degli anticoncezionali a base di gestageni, che contengono una sola classe di ormoni e che per solito sono sotto forma di minipillole. Sono contraccettivi molto efficaci e si possono anche prendere durante l’allattamento. Hanno però l’effetto secondario di aumentare la colesterolemia.

Se ci si sottopone a una terapia con gestageni, è bene controllare periodicamente il colesterolo.

Che fare?

La “ricetta” fondamentale comprende due “ingredienti”: un’alimentazione sana e moderata (mota frutta e verdura, molte fibre) e un costante esercizio fisico.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...