Lenti a contatto: cosa devi sapere prima di acquistarle

Lenti a contatto: cosa sapere prima di indossarle

Stai pensando di indossare lenti a contatto? La ampia scelta oggi disponibile sul mercato permette di farlo quasi a tutti.

 

Alcune persone trovano che le queste lenti siano la soluzione ideale per i loro problemi di vista, altre le ritengono un peso fastidioso e preferiscono puntare sui più classici occhiali.

Le lenti a contatto sono piccoli cerchietti di plastica applicati direttamente sull’occhio allo scopo di correggere alcuni difetti visivi.

Esse rappresentano la soluzione ideale per quanti non vogliono indossare gli occhiali e non vogliono neppure sottoporsi a un intervento correttivo.

Sono ormai milioni le persone che indossano lenti a contatto e la maggior parte di loro riesce a farlo senza eccessivi fastidi.

 

Lenti a contatto: cosa sapere prima di sceglierle

Se stai pensando di passare alle lenti a contatto, sappi che il primo passo è sottoporti a una visita oculistica apposita. Deve trattarsi di una visita espressamente intesa a verificare se sai adatta a indossare le lenti.

Si tratta quindi di un esame che in genere prende più tempo rispetto a una normale visita oculistica.

La prima cosa che il vostro medico dovrà verificare è se i vostri occhi possono sopportare le lenti, questo perché si tratta per l’appunto di lenti a contatto, il che rende necessario che gli occhi siano sani e che appoggiarci sopra un corpo estraneo non generi dei problemi.

Come passo ulteriore il medico misurerà i tuoi occhi nel modo più preciso possibile, perché è ovvio che si deve cercare di fare in modo che le lenti “calzino” l’occhio come un guanto.

Il dottore provvederà naturalmente anche a insegnarti come mettere e come togliere le lenti e anche come averne cura.

LEGGI ANCHE:  Fai questo semplice esercizio solo 3 volte alla settimana e finalmente ti liberi del tuo dolore alla schiena. Io ne sono entusiasta!

Esistono due tipi fondamentali di lenti a contatto: quelle morbide e quelle rigide a gas permeabile. Le prime sono molto sottili e molto comode da portare. Son fatte per lo più di acqua ed è questo che le rende morbide e pieghevoli.

 

Le lenti morbide a loro volta si dividono in: sferiche, per astigmatici, per presbiti e cosmetiche. Le lenti rigide danno una ottima qualità di visione e sono molto più durature di quelle morbide.

Alcune lenti sono progettate per essere indossate solo per un giorno, dopodiché vanno gettate. Altre lenti, morbide ma anche rigide, sono progettate per essere rimosse giornalmente e poi pulite, disinfettate e riusate.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...