Olio di neem contro la caduta dei capelli e per la ricrescita

Olio di neem contro la caduta dei capelli e per favorirne la crescita.

L’olio di neem non dovrebbe mai mancare in casa. Si tratta di un prodotto naturale che si rivela molto efficace soprattutto nelle persone un po’ avanti negli anni.

Previene infatti la caduta dei capelli in giovane età, ma è ottimo anche più in là nella vita, quando spesso i capelli tendono a diradarsi.

Questo prodotto è molto usato dalle donne indiane, che sono ben conosciute per la loro chioma lucente, lunga e curata.

Olio di neem per prevenire la caduta e stimolare la crescita

L’olio di neem può essere usato con profitto sia dagli uomini che dalle donne. Si sa infatti che i problemi di capelli colpiscono soprattutto gli uomini, ma non mancano casi in cui ne sono affette anche le signore.

Vediamo adesso come si può usare l’olio di neem.

Ci servono alcune gocce di olio di neem puro e un po’ di olio di cocco o di argan (ma questo secondo olio è facoltativo).

Sui capelli quest’olio ha un’azione idratante, ma può funzionare anche come un vero e proprio stimolante della crescita dei capelli.

Le cause della caduta possono essere tante. Per esempio prodotti per la pulizia troppo aggressivi, tinte chimiche, età avanzata, stress, inquinamento e medicinali.

In certi casi c’entrano anche dermatiti e forfora.

Se applichiamo quest’olio, possiamo riavere una chioma lussureggiante in un ragionevole lasso di tempo. Però non aspettatevi miracoli in pochi giorni.

Bisogna anche seguire un regime dietetico corretto, evitare alcool e fumo e cercare di evitare lo stress.

Non sono poche, infatti, le persone che notano una maggior caduta quando attraversano periodi di forte ansia e agitazione.

LEGGI ANCHE:  Mai più cimici tra le lenzuola: ecco il rimedio efficace!

Quanto al modo di applicarlo, è sufficiente massaggiare la cute con una minima quantità di olio, specie nelle aree dove ci sono pochi capelli.

Lasciate agire per qualche ora dopodiché risciacquate con uno shampoo delicato.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...