Risvegli notturni: i consigli per evitarli e riaddormentarsi facilmente.

risvegli notturni i consigli per 1

Ciclicamente, purtroppo, capita di soffrire di risvegli notturni. A causarli possono essere gli ormoni, lo stress, la cattiva alimentazione. Ma rimediare è possibile: una buona tisana rilassante, una dieta leggera, un po’ di movimento fisico, possono fare la differenza.

Ma se non bastasse? Seguite i consigli che noi di Non Solo Riciclo abbiamo in serbo per voi per ricadere dolcemente tra le braccia di Morfeo.

Curiose? Prendete nota, noi iniziamo!

risvegli notturni i consigli per 1

Risvegli notturni: i consigli utili per non soffrirne più

Come anticipato, innanzitutto curate l’alimentazione: una cena leggera, a base di verdura fresca, frutta e carni bianche. Evitate tassativamente di assumere teina o caffeina dopo le 3 del pomeriggio, per non sovreccitare il sistema nervoso. E poi?

Provate ad adottare questa tecnica di respirazione chiamo metodo 4-7-8. Cominciate appoggiando la lingua sul palato e contando 4 secondi, mentre ispirate profondamente. Trattenete il fiato per 7 secondi, quindi espirate intensamente per 8 secondi. Ripetete questa sequenza fino al momento in cui vi addormenterete.

Oppure provate con la meditazione: indossate le cuffiette e ascoltate una melodia dolce e rilassante; chiudete gli occhi, concentratevi sull’aria che entra nei polmoni, poi lasciatela fuoriuscire dolcemente. Visualizzate i vostri arti, lasciateli morbidi, non contratti.

Se il buio acuisce i problemi e i pensieri, accendete una lampadina fioca e calda per non interferire con l’orologio biologico. Potete anche scrivere una lista di ciò che vi preoccupa, ma non sul tablet o sul cellulare. Anzi non accendeteli proprio. Lo schermo dei dispositivi elettronici emana una luce blu assai dannosa che risveglia il metabolismo e rallenta la secrezione di melatonina, l’ormone del sonno.

Munitevi di carta e penna ed elencate i motivi della vostra ansia per buttarli fuori, concretizzarli e risolverli serenamente l’indomani.

LEGGI ANCHE:  I semi di lino in cucina: tutte le ricette, i benefici e i consigli.

Se dopo una ventina di minuti ancora non siete cadute tra le braccia di Morfeo, alzatevi dal letto e cambiate stanza. Sedetevi su una poltrona e leggete un libro in penombra. Camminate per la casa e cercate un angolo dove ritrovare una certa calma, vedrete che ritroverete armonia e un buon sonno.

Parola di Non Solo Riciclo!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...