Vene varicose: un rimedio fai da te per migliorare la circolazione

Vene varicose: un rimedio fai da te

Il problema delle vene varicose affligge un grandissimo numero di persone, soprattutto donne.

 

I fattori che contribuiscono allo svilupparsi di questa patologia circolatoria sono molteplici.

Può trattarsi di uno stile di vita in generale non salutare, di una dieta ricca di cibi industriali e di bassa qualità, di mancanza di una adeguata attività fisica; o anche del tipo di lavoro che si fa, se per esempio ci costringe a stare molto tempo in piedi.

Le vene varicose si manifestano quando il sangue non circola correttamente nelle vene del corpo (si tratta infatti di un problema che riguarda il circolo venoso).

Il punto è questo: quando le vene sono sane, si suppone che il sangue torni al cuore dalla periferia. Quando si hanno le vene varicose, invece, accade che il meccanismo delle valvole unidirezionali che impedisce il ritorno “indietro” del sangue si inceppi.

Il sangue quindi torna indietro ed ecco quindi i ristagni di sangue e la cattiva circolazione.

Vene varicose: quali i rimedi naturali

In giro ci sono parecchi trattamenti per questo problema. Secondo noi uno dei più efficaci è il rimedio naturale che stiamo per descrivervi.

Ingrediente principale ne è l’aglio, che tra le sue proprietà vanta anche una certa efficacia antinfiammatoria, che è proprio quella che ci viene in soccorso nel caso delle varici alle gambe.

Per preparare questo rimedio avrai bisogno di: cinque spicchi d’aglio, tre arance, due cucchiai di olio d’oliva.

Procedi così. Sminuzza gli spicchi d’aglio, aggiungi il succo delle tre arance e poi i due cucchiai di olio d’oliva. A questo punto mescola per bene e poi fai riposare per dodici ore prima di passare all’azione.

LEGGI ANCHE:  Bollettino coronavirus 7 aprile 2020 della protezione civile

Come usarlo. È molto semplice. Prima di andare a letto versa qualche goccia di questo rimedio sulle mani e massaggia le zone colpite dalle vene varicose. Esegui un massaggio con moto circolare. Fatta questa operazione, dovrai coprire l’area trattata con una benda calda che lascerai tutta notte.

Il trattamento va proseguito per almeno un mese.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...