Che Tipo di pelle hai? Ecco qual è il trattamento giusto per ogni cute

Per mantenere la bellezza del vostro viso, i procedimenti quotidiani sono pochi e semplici, ma determinanti a seconda del tipo di pelle. La skincare va creata su misura, per proteggere la cute dalle aggressioni esterne e dall’invecchiamento. I trattamenti specifici possono distendere i tratti e illuminare l’incarnato. Lasciate risplendere la vostra bellezza!

 

Come riconoscere il tipo di pelle.

Se non conoscete a quale tipologia dermica appartenete, lavatevi il viso e lasciatelo respirare per un’ora circa senza stendere alcun prodotto, in modo che il film idrolipidico si ristabilisca e la cute si presenti in condizioni ottimali. Passate un dischetto di cotone sul volto e osservate il risultato: se sono presenti tracce oleose, la pelle è mista o grassa, se è asciutto, allora l’epidermide è normale o secca.

 

Per la pelle secca è indispensabile l’idratazione!

Se la vostra cute è secca, le zone del naso, degli zigomi e del contorno occhi sono spesso screpolate: è un tipo di pelle che espone alla comparsa precoce di rughe per la mancanza di elasticità. Evitate detergenti troppo aggressivi e schiumosi che potrebbero contribuire a disidratarla. Per struccarvi, ricorrete ad un latte e ad un tonico dolce; stendete poi una crema nutriente, arricchita di sostanze che stimolino la produzione di collagene, come ad esempio l’acido ialuronico. Per la zona occhi, scegliete prodotti delicati ad alta concentrazione di antiossidanti e vitamina C. Portate sempre con voi dell’acqua termale da vaporizzare in caso di necessità.

Per il tipo di pelle grassa, la parola d’ordine è detersione!

Se avete la pelle grassa, è di fondamentale importanza la rimozione del sebo in eccesso con una quotidiana detersione. Ma non ricorrete a prodotti eccessivamente aggressivi per scongiurare effetti contrari: eliminando lo stato protettivo della cute, la costringereste ad un’iperattività seborroica. Optate piuttosto per mousse o gel delicati, a cui abbinare un profondo scrub bisettimanale ed una maschera all’argilla per ripulire e restringere i pori. Scegliete creme opacizzanti, fluide e leggere che regalino idratazione senza ungere.

LEGGI ANCHE:  Pulizia del viso fai da te: gli step fondamentali per farla nel modo corretto  

tipo di pelle grassa

La pelle mista: un caso difficile!

Se la vostra pelle è mista, siete di fronte al caso più difficile da trattare, perché alterna aree del viso oleose e lucide (la zona cosiddetta T), ad altre secche e irritate. Non dovete trattarla come la pelle grassa, rischiereste di disidratarla eccessivamente. Dotatevi di un detergente delicato e di una maschera al carbone vegetale per purificare la cute. Usate sempre il tonico per ridurre l’effetto oleoso e calmare le parti più sensibili. Per nutrirla ricorrete a prodotti differenti per zona: creme dalla texture sorbetto per trattare i punti in cui è grassa, formulazioni più ricche laddove è più secca.

Pelle sensibile: maneggiatela con cura!

Il vostro viso è soggetto a facili arrossamenti? Avete la pelle sensibile! Dovete curarla con estrema dolcezza per non comprometterne la salute. Al bando prodotti contenti alcool, concentratevi solo ed unicamente su trattamenti lenitivi. Detergetela con acqua termale per evitare il pericolo di irritazioni. Utilizzate un idratante leggero e altamente protettivo di giorno e una crema riparatrice ed antiinvecchiamento di notte per assicurarvi un nutrimento profondo e un ripristino totale della barriera cutanea.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...