Ballare fa veramente bene: Un esperto ci spiega il perché

Ballare fa bene, lo dice la psicologia.

Ballare è un’attività sociale cui la gente si dedica soprattutto per divertirsi o per sport.

Chi la pratica si diverte un sacco e a queste persone tanto basta, ma la scienza ha scoperto che ballare non è solo divertente (e già questa non è certo una cosa da buttar via), ma che può anche far bene alla salute, sia fisica che mentale.

In effetti non tutti sanno che ballare può regalare anche incredibili effetti terapeutici. Ora, l’efficacia “curativa” del ballo può variare parecchio a seconda del tipo di danza di cui si tratta, ma possiamo dire che in generale non c’è ballo che non arrechi benefici tangibili a chi lo pratica

Ballare fa bene: lo dice la scienza

Uno dei meccanismi attraverso i quali ballare può aiutarci a migliorare la nostra salute ha a che fare con la nozione di plasticità cerebrale, ovvero la capacità che ha il nostro cervello ci adattarsi continuamente, anche in tarda età, alle sfide sempre nuove che la vita ci propone.

E la plasticità cerebrale ha anche reazioni di feedback con la plasticità neuromuscolare, nel senso che migliorare la risposta muscolare può innescare anche un miglioramento dei processi mentali e viceversa, in un meccanismo di reciproca azione e reazione (feedback, appunto).

S’è visto infatti che durante una sessione di ballo, le prestazioni intellettuali dei ballerini – in particolare la memoria – migliorano, ma non solo, migliora anche la capacità di coordinazione neuromuscolare, appunto per quel meccanismo di retroazione reciproca di cui si diceva sopra.

In particolare il dover prestare attenzione ai passi e alle reazioni del nostro partner ci aiuta a prendere maggiore coscienza di noi stessi e dello spazio fisico che abbiamo intorno.

LEGGI ANCHE:  Maschere per le ascelle? C'è una ragione importante per cui usarle

 

Sul piano della biochimica, quando balliamo nel nostro organismo aumentano i livelli di endorfine (neurotrasmettitori che hanno proprietà analgesiche simili a quelle di morfina e oppio) e altre sostanze neurochimiche.

Ciò sembra ridurre significativamente stress, ansia e depressione.

La danza può rappresentare dunque un vero e proprio dialogo tra il nostro corpo che si muove nello spazio e la nostra coscienza.

È un dialogo che aumenta l’autostima e ci mette in contatto con le nostre emozioni.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...