Rimedi casalinghi per combattere l’insonnia

rimedi casalinghi per l'insonnia

Rimedi casalinghi contro l’insonnia.

A volte conciliare il sonno diventa un incubo. Evitalo seguendo questi consigli.

Sleeping disorder or insomnia concept, selective focus of vintage clock in bedroom and out of focus male person trying to fall asleep in bed

L’insonnia è il disturbo del sonno più frequente. Ci siamo passati tutti quanti, prima o poi, e la maggior parte delle volte è una cosa passeggera.

Se però non se ne va, allora forse è opportuno farsi vedere da uno specialista, che saprà consigliarci la migliore terapia, nel caso anche farmacologica.

Prima di rivolgersi a un professionista, però, forse è il caso di provare a vedere se adottando qualche semplice misura igienica quotidiana non riusciamo a risolvere il problema.

young beautiful hispanic woman at home bedroom lying in bed late at night trying to sleep suffering insomnia sleeping disorder or scared on nightmares looking sad worried and stressed

Perché l’insonnia?

Tra i fattori che possono determinare l’insonnia al primo posto ci sono senz’altro stress e ansia. Ma possono entrarci anche certe nostre abitudini e stili di vita.

Qui di seguito ti suggeriamo alcuni mutamenti di abitudini che possono aiutarti a migliorare la qualità del sonno.

Rimedi casalinghi contro l’insonnia

Fare esercizio

Fare dell’attività fisica con regolarità può aiutare senz’altro a diminuire lo stress e a sciogliere la tensione. c’è poi il fatto molto pratico che un esercizio fisico abbastanza prolungato e intenso stanca e la stanchezza concilia il sonno.

Con una avvertenza importante, però: mai fare esercizio prima di andare a dormire. In questo caso, infatti, la fatica fisica fa l’effetto contrario: ti tiene sveglia invece di conciliare la sonnolenza.

LEGGI ANCHE:  Tè Matcha: la pianta miracolosa per pelle e organismo. Provatelo!

Stabilire una routine

In questo modo abituerai il tuo organismo a “sapere” quando è arrivata l’ora di dormire e sarà più facile addormentarsi. Insomma, cerca di andare aletto sempre alla stessa ora.

La siesta va benissimo

Un piccolo riposino dopo pranzo migliora la qualità del sonno notturno. Bada però che la siesta non duri più di mezz’ora al giorno.

La camera da letto è fatta per dormire

Guardare la tv o mangiare non sono attività da fare in camera: in camera si dorme.

Niente caffè passata una certa ora

Dopo le 17 sarebbe il caso di evitare il consumo di caffè o di altre bevande eccitanti o che comunque contengano caffeina.

Woman lying in bed suffering from insomnia

Non dimenticare la cena

Mettersi a letto affamati non si concilia col sonno e può determinare dei risvegli causati da mal di stomaco. Non va bene neppure una cena troppo pesante, naturalmente.

In medio stat virtus, dicevano i latini.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...