La crostata di pesche senza cottura: la ricetta light con crema all’acqua di limone

crostata di pesche light

La crostata di pesche senza cottura: la ricetta light con crema all’acqua di limone.

Oggi ti presentiamo un dolce molto estivo dal sapore delicato e rinfrescante. È perfetto per il fine pasto, ma può benissimo sostituire la classica merenda di metà pomeriggio.

Credit foto

La base di questo dolce si fa con dei biscotti secchi e burro, ovvero come una classica cheesecake. La farcia invece è una crema all’acqua al limone che si può preparare senza uova né latte; per la guarnizione, infine, si possono scegliere, potendo, delle pesche non trattate.

Per queste ragioni questa torta ha meno calorie di una cheesecake tradizionale, ma la sua bontà non è da meno.

La crostata di pesche senza cottura

Ingredienti

Per questa delizia ti servono: un quarto di litro di acqua; 40 millilitri di succo di limone; 60 grammi di amido di mais; 180 grammi di zucchero di canna; la scorza grattugiata di un limone; 300 grammi di biscotti secchi (Oro Saiwa, Digestive o quelli che preferisci); 160 grammi di burro; due pesche possibilmente non trattate; succo di limone q.b.

Procedi così

sbriciola i biscotti schiacciandoli dentro un sacchetto per alimenti (per esempio uno di quelli per il congelatore) e poi passali al robot di cucina per un lavoro più fino;

sciogli il burro in un pentolino e uniscilo ai biscotti, sempre col robot;

ora versa quest’impasto in uno stampo per torte col fondo estraibile, che avrai foderato con carta forno;

con una spatola livella la superficie e metti in frigo per minimo una cinquantina di minuti;

quando la base della crostata si è indurita abbastanza, in un pentolino aggrega l’amido di mais, lo zucchero e la scorza del limone: mischia tutto quanto aggiungendo acqua e mescola di continuo affinché non si formino grumi;

LEGGI ANCHE:  Biscotti al miele con farina macinata a pietra! Ricetta antica della nonna!

poni il tutto sul gas e scalda a fuoco dolce per far addensare, mescolando di continuo; quando la crema si sarà addensata al punto giusto, la togli dal fuoco, ci versi il succo di limone e mescolare ancora per incorporare bene tutti gli ingredienti;

versa questa crema sulla base della torta, livella la superficie con una spatola e metti in frigo; nel frattempo lava le pesche, tagliale a listarelle sottili e bagnale con con un po’ di succo di limone;

adesso riprendi la torta/crostata e la decori con le fettine di pesche che hai tagliato poco fa;

prima di servire, la torta deve andare in frigo per almeno un quattro ore.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...