Le zeppole di san Giuseppe: la golosa ricetta della nonna

le zeppole di san giuseppe AdobeStock 50579267 1

Le zeppole di san Giuseppe: la golosa ricetta della nonna

Le zeppole di san Giuseppe sono un dolce tradizionale napoletano: seguendo la ricetta che trovate qui sotto, non potete sbagliare.

le zeppole di san giuseppe AdobeStock 50579267 1

 

Le vostre zeppole saranno dolcissime, fragranti, irresistibili. Come dice il nome, si preparano in occasione della festa di san Giuseppe, il 19 marzo.

La versione classica prevede la pasta choux, ma si possono anche preparare in maniera diversa e anche per qualunque occasione.

In ogni caso sono un tripudio di dolcezza, davvero da provare.

Ma veniamo alla ricetta.

Gli ingredienti

Per questa delizia servono questi ingredienti: 500 grammi di patate; 500 grammi di farina doppio zero; 80 grammi di zucchero semolato; tre uova; 15 grammi di lievito di birra fresco; 70 millilitri di olio di semi; 50 grammi di burro; sale q.b.; la scorza grattugiata di un limone.

La preparazione

La prima cosa è lessare le patate, che poi vanno schiacciate a mo’ di purea. Poi si aggiunge la farina, disponendola nella classica fontana: nel mezzo di rompono le uova, si versa il lievito sciolto in poca acqua tiepida e quindi si aggiungono lo zucchero e la buccia grattugiata.

Dopodiché si comincia a impastare partendo dal centro. A quel punto si aggrega il burro, a temperatura ambiente, e si aggiusta di sale, lavorando fino a ottenere un panetto liscio ed elastico, che va collocato in un posto caldo e asciutto a lievitare per circa 3 ore, dopo essere stato coperto con un panno.

Passate le tre ore, riprendi l’impasto, lo stendi col mattarello formando un rettangolo e procedi con le classiche pieghe. Fai convergere i lembi verso il centro, poi giri e stendi ancora una volta a rettangolo.

LEGGI ANCHE:  Come preparare lo Zeppolone alla ricotta di San Giuseppe - ricetta

La cosa va ripetuta tre volte, poi si forma una specie di filoncino, da cui si tagliano dei pezzi di circa 15 centimetri. Ogni zeppola va chiusa sovrapponendo i due capi senza premere troppo, dopodiché va adagiata su una teglia coperta di carta forno.

Le zeppole, disposte lontane una dall’altra, vanno fatte lievitare avvolte dalla pellicola trasparente per circa due ore.

Passate le due ore, occorre mettere a scaldare abbondante olio di semi in una padella alta: le zeppole vanno calate poche per volta e sono pronte quando diventano gonfie e dorate.

A quel punto le recuperi con la schiumarola, le passi sopra della carta assorbente e poi le cospargi di zucchero.

Volendo si possono farcire con la crema pasticcera.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...