Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Pane azzimo: la ricetta per prepararlo in casa

pane azzimo

Pane azzimo: la ricetta per prepararlo in casa.

In questi giorni di reclusione una delle occupazioni che può mantenerci sani mentalmente è cucinare. Le ricette possibili sono innumerevoli e tra le infinite possibilità c’è per esempio il pane non lievitato, ovvero il “pane azzimo”.

Si tratta di un tipo di pane non lievitato che può presentarsi più o meno soffice a seconda del modo in cui viene cotto.

Già, perché il pane azzimo lo si può cuocere sia al forno che in padella. Se lo facciamo al forno, otterremo un pane più “basso” e più croccante, mentre cotto in padella tenderà a gonfiarsi di più.

Chi volesse un pane azzimo un po’ più simile a quello lievitato, dunque più morbido, può aggiungere all’impasto mezzo cucchiaino di bicarbonato.

Pane azzimo: la ricetta per prepararlo in casa

Il pane azzimo sottile appartiene tra le altre alla tradizione ebraica, dove prende il nome di matzah e viene ottenuto solo con acqua e farina, nient’altro.

La pasta vien stesa in sfoglie sottilissime e poi cotto in forno. Questo se si sta alla ricetta più rigorosa. Se poi si opta per il pane azzimo di consumo più comune e corrente, allora la ricetta prevede anche olio e sale aggiunti all’impasto di acqua e farina.

Gli ingredienti per il nostro pane azzimo sono questi:

400 grammi di farina; tre cucchiai di olio extra vergine; un quinto di litro di acqua e un pizzico di sale.

 

Procedi così:

pane azzimo

In una ciotola grande versa la farina dopo averla passata al setaccio. Aggiungi poi l’olio e un pizzico di sale, dopodiché versi l’acqua piano piano, a temperatura ambiente, e poi cominci a impastare.

Quando avrai ottenuto un impasto liscio e omogeneo puoi riporlo nella ciotola e poi lasciarlo a riposare per un’oretta, fuori dal frigo.

Passato questo tempo, dovrai suddividere l’impasto in palline e poi stendere queste ultime col mattarello. Dovrai usare un piano infarinato. Da ogni pallina dovrai ottenere un disco sottile che poi metterai a cuocere in forno o in padella, a seconda di quale consistenza preferisci, più da pane “normale” o più da cracker.

 

Se scegli il forno, dovrai munirti di una teglia sulla quale stenderai della carta forno. Preriscalda a 180 gradi e mettete a cuocere per un quarto d’ora. Prima di infornare potete spennellare i dischi di pasta con dell’olio d’oliva.

 


Potrebbe interessarti anche...